Caricamento in corso...
05 gennaio 2014

Federer ko a Brisbane. Sara vince il derby azzurro a Sydney

print-icon
fed

Federer e Hewitt dopo la finale persa dallo svizzero a Brisbane

Esordio 2014 sfortunato: il campione svizzero cede in finale per 6-1, 4-6, 6-3 all'australiano Lleyton Hewitt, numero 60 del mondo. La Errani si è invece aggiudicata il match contro Roberta Vinci al primo turno all'Apia International, sempre in Australia

Sconfitta a sorpresa per Roger Federer nella sua prima finale del 2014: il fuoriclasse svizzero, numero 6 del tennis mondiale, è stato infatti battuto, per 6-1, 4-6, 6-3 dall'australiano Lleyton Hewitt, numero 60, nel torneo di Brisbane. Il match è durato due ore e sette minuti. In semifinale, Federer aveva superato il francese Jeremy Chardy, mentre Hewitt si era imposto sul giapponese Kei Nishikori.

Per il suo primo torneo dell'anno l'ex numero 1 mondiale era tornato alla racchetta grande, con superficie dell'ovale di 98 pollici quadrati anziché 90, che aveva inaugurato nell'estate scorsa a Gstaad e impiegato anche ad Amburgo, per poi utilizzare di nuovo quella tradizionale nei tornei americani. Per La nuova stagione Federer ha chiamato nel proprio staff tecnico lo svedese Stefan Edberg, anche lui ex numero 1 mondiale - "il mio eroe di gioventù" -, che lo assisterà a partire dagli Open d'Australia, il primo torneo del Grande Slam del 2014, al via il 13 gennaio prossimo a Melbourne.

Donne: derby azzurro a Sara - Sara Errani si è invece aggiudicata il derby azzurro contro Roberta Vinci al primo turno all'Apia International, torneo combined (Atp e Wta), in corso sui campi in cemento di Sydney, in Australia (il femminile è un Wta Premier dotato di un montepremi di 710mila dollari). La romagnola, testa di serie numero tre, si è imposta in due set al termine di un match condizionato dal forte vento: 6-4, 6-2 in un'ora e 25 minuti. Equilibrato il primo set, poi nel secondo la Errani ha preso il sopravvento strappando il turno di battuta all'avversaria al terzo e settimo game.

La Vinci ha provato ad attaccare l'amica-rivale, soprattutto con lo slice di rovescio, ma ha spesso subito i passanti lungo linea della Errani, che comandava anche gli scambi da fondo campo spostandosi sul diritto. A condannare la tarantina i troppi errori gratuiti: 37. Era la decima sfida tra le due amiche e compagne di doppio: la romagnola ora conduce 6-4, ma la tarantina aveva vinto gli ultimi due incontri lo scorso anno. La Errani attende al secondo turno la vincente tra la wild card australiana Jarmila Gajdosova e una giocatrice proveniente dalle qualificazioni. In tabellone anche Francesca Schiavone, che esordirà stanotte all'una affrontando la ceca Lucie Safarova, numero 29 del ranking, che conduce 5-3 nei precedenti. Al via del prestigioso torneo che precede di una settimana il primo Slam del 2014, gli Australian Open, oltre alla Errani ci sono altre cinque top ten. Nell'ordine: Agnieszka Radwanska, Petra Kvitova, Jelena Jankovic, Angelique Kerber e Caroline Wozniacki. Le prime due teste di serie hanno un bye al primo turno.

Tutti i siti Sky