Caricamento in corso...
09 febbraio 2014

Fed Cup: la Knapp chiude i conti, Italia batte Stati Uniti

print-icon
kna

Karin Knapp ha portato all'Italia il punto decisivo (Foto Getty)

L'azzurra ha portato il terzo e decisivo punto alla squadra grazie alla vittoria per 6-3, 7-5 su Alison Risk. Le azzurre volano in semifinale e ad aprile affronteranno la vincente di Spagna-Repubblica Ceca

Aveva visto giusto, il capitano azzurro Corrado Barazzutti, nell'acconsentire alla richiesta delle 'big' Errani, Vinci, Pennetta e Schiavone - alle prese con l'impegnativo calendario dei tornei Wta - di godere di un turno di riposo. Le ragazzine che le hanno sostituite se la sono cavata egregiamente, battendo con un secco 3-0, e solo uno dei tre singolari vinto al terzo set, gli Stati Uniti a Cleveland e regalando cosi' all'Italia le semifinali della Fed Cup 2014. Ininfluente la sconfitta nel doppio vinto da Keys e Davis contro Burnett e Matteucci (6-3 6-3), mentre non si è giocato tra Michale e Giorgi.

Ragazze terribili - Karin Knapp e Camila Giorgi non hanno fatto rimpiangere le sorelle maggiori, e piu' esperte. Avevano sulle loro spalle l'onere, e la responsabilità, di non demeritare e difendere con onore il titolo conquistato nella finale contro la Russia, in novembre a Cagliari. Missione compiuta, con lode. A dimostrazione del fatto che, dietro le 'anziane', c'è un futuro, promettente, per l'Italia del tennis rosa.

Marcia trionfale
- Tale è stata quella delle azzurre sul veloce indoor del Public Auditorium della città dell'Ohio. Fuori c'era la neve ma gli spettatori sono rimasti gelati dalla 'debacle' delle loro beniamine di fronte al predominio delle avversarie, giovani quasi come loro ma nettamente più mature, concentrate e determinate.

Le partite nel dettaglio - Che aria tirasse si era già capito dalla prima giornata, conclusa sul 2-0 per l'Italia. Nel primo singolare la 26enne Knapp, numero 40 del tennis mondiale, aveva battuto Christina McHale, numero 62 e più giovane di lei di cinque anni, per 6-3 3-6 6-1. Ma a brillare era stata soprattutto la stella della Giorgi, alla prima convocazione in Fed Cup: in due set, con l' inequivocabile punteggio di 6-2 6-1, la 22enne marchigiana, numero 84 mondiale, ha liquidato la numero 1 della squadra Usa, la promettente Madison Keys, neanche 19 anni (li compirà il 17 febbraio) ma già numero 37 del ranking, tennista in forte ascesa. Che pero' ha ceduto, mentalmente più che fisicamente, di fronte alla potenza e alla precisione dei colpi di Camila.

La 'veterana' Knapp
- Si era già distinta nel doppio, vinto in coppia con Flavia Pennetta nella finale contro la Russia - ha completato l'opera. Contro la 23enne Alison Riske, n. 46 del ranking, schierata a sorpresa dal capitano della squadra Usa Mary Joe Fernandez, l'altoatesina si è imposta per 6-3 7-5, in un'ora e 37 minuti di gioco, mostrando una netta superiorità. Solo un po' di deconcentrazione nel secondo set, quando si è fatta rimontare da 5-2 a 5-5: ma poi ha tirato fuori la consueta grinta, per chiudere brillantemente partita, incontro e sfida con gli Stati Uniti.

In semifinale
- Ad aprile l'Italia affronterà la vincente tra Spagna e Repubblica Ceca, che incrociano le racchette a Siviglia (le padrone di casa conducono per 1-0 ma l'epilogo si conoscera' solo domani, a causa del rinvio dei successivi match per la pioggia). L'altra semifinale della Fed Cup 2014 opporra' Germania (3-1 alla Slovacchia) e Australia (4-0 alla Russia).

Tutti i siti Sky