Caricamento in corso...
28 gennaio 2015

Fognini-Bolelli in semifinale. Djokovic liquida Raonic

print-icon
fog

Bolelli abbraccia Fognini: la coppia azzurra è in semifinale nel doppio

Agli Australian Open gli azzurri battono 7-6 (5) 7-6 (5) la coppia Cuevas-Marrero. Niente scontro tra sorelle in semifinale: Serena asfalta la Cibulkova, ma Venus viene superata dalla Keys. Djokovic batte Raonic e va in semifinale, dove troverà Wawrinka

Djokovic batte Raonic e vola in semifinale. Il serbo si è qualificato per le semifinali sul cemento del Melboune Park, battendo in tre set Milos Raonic con il punteggio di 7-6  (7-5), 6-4, 6-2 e adesso troverà lo svizzero Stanislas Wawrinka che nei quarti ha avuto la meglio sul giapponese Kei Nishikori, numero 5 del seeding, senza perdere un set.
Djokovic ha dominato l'incontro, il risultato non è mai stato in discussione. Ora il serbo cerca l'accesso alla finale nella marcia verso il quinto titolo a Melbourne. Se ci riuscisse, diventerebbe il secondo tennista della storia nell'albo d'oro dello Slam dopo Roy Emerson che ha alzato il trofeo degli Australian Open per ben sei volte. Negli scontri diretti tra Djokovic e Wawrinka, il numero uno al mondo è avanti 16 a 3, ma proprio a Melbourne l'anno scorso lo svizzero si impose per 9-7 al quinto set nei quarti di finale.
Fognini-Bolelli in semifinale nel doppio
- Fabio Fognini e Simone Bolelli si sono qualificati per le semifinali del torneo di doppio degli Australian Open battendo per 7-6 (5) 7-6 (5) la coppia formata dall'uruguaiano Pablo Cuevas e dallo spagnolo David Marrero. Prossimi avversari del 27enne ligure e del 29enne emiliano saranno l'olandese Jean-Julien Rojer e il romeno Horia Tecau, che hanno superato per 6-4 7-6 (3) il britannico Dominic Inglot e il romeno Florin Mergea. Per la coppia Fognini/Bolelli è la seconda semifinale a Melbourne dopo quella del 2013, quando furono battuti dai gemelli statunitensi Bob e Mike Bryan (che avrebbero poi conquistato il titolo).

Serena Williams strapazza la Cibulkova - Serena Williams passeggia contro la slovacca Cibulkova e approda in semifinale agli Australian Open, si ferma invece ai quarti l'avventura della sorella Venus battuta dalla connazionale Madison Keys. Sui campi in cemento del Melbourne Park, nessun problema per la numero uno del mondo, vincitrice in Australia per cinque volte: la statunitense ha travolto la finalista della passata edizione Dominika Cibulkova con un doppio 6-2 in un'ora e 6 minuti. Una sorella ride, l'altra piange: Venus eliminata dalla Keys - Niente derby in casa Williams in semifinale. A rovinare i piani di Venus ci ha pensato la 19enne Madison Keys che ha superato la Williams 6-3, 4-6, 6-4 dopo quasi due ore di gioco. Nel terzo e decisivo set la Williams ha sciupato il vantaggio di 4-3 cedendo di schianto alla più giovane rivale che ha infilato 3 game consecutivi. “Non ho certamente servito come avrei voluto - spiega a fine gara Venus Williams, vincitrice in carriera di sette prove dello Slam - Non sono stata in grado di essere aggressiva come pensavo e lei è stata brava, ha giocato un tennis molto fluido”. Gara in salita per Venus, che ha perso il primo set 6-3 in 29 minuti: "Ho iniziato a entrare davvero in partita nel secondo set, anche se non sono riuscita a giocare forte come avrei dovuto". Keys diventa la nuova stella del tennis americano: la numero 35 del ranking Wta era riuscita a eliminare al terzo turno una top player come Petra Kvitova.

Tutti i siti Sky