Caricamento in corso...
17 aprile 2015

Montecarlo, Nadal piega Ferrer: sarà semifinale con Djokovic

print-icon
raf

Rafa Nadal non ha lasciato scampo a David Ferrer nei quarti a Montecarlo (Getty)

Nole ha strapazzato Cilic 6-0, 6-3: ora se la vedrà con Rafa che ha lottato quasi tre ore con il valenciano. L'altra sfida metterà di fronte Berdych, che ha usufruito del ritiro sul 5-2 di Raonic, e Monfils. Bolelli e Fognini in semifinale nel doppio

Saranno Djokovic-Nadal e Berdych-Monfils le semifinali a Montecarlo. Quelle dettate dal ranking dopo l'eliminazione di Roger Federer. La prima, degna di una finale, opporrà il numero 1 e il numero 5 del tennis mondiale, e scaturisce dalla vittoria schiacciante (6-0 6-3, in un'ora e 6') del serbo sul croato Marin Cilic; e da quella, assai più faticata (6-4 5-7 6-2, in due ore e 45'), dello spagnolo sul connazionale David Ferrer.
"E' probabilmente il miglior match che ho giocato durante il torneo", ha commentato Nole dopo l'affermazione (la 12/a in 12 sfide) contro Cilic, numero 10 mondiale, che nulla ha potuto di fronte allo strapotere di un avversario in forma smagliante, campione nel Principato nel 2013 e che quest'anno si e' imposto, finora, nel minimo dei set.

Più combattuto il derby spagnolo, con il 28enne mancino di Maiorca, già costretto al terzo set nel match degli ottavi contro lo statunitense John Isner, che è stato duramente impegnato da Ferrer, più vecchio di cinque anni e due gradini più giù in classifica. "E' una vittoria importante per il futuro", ha detto Rafa, ben otto volte campione a Montecarlo. Per lui il futuro immediato sarà la 43/a sfida in carriera con Djokovic (23-19 in suo favore i precedenti).

Nella parte bassa del tabellone, il ceco Tomas Berdych, numero 8 del ranking, è approdato in semifinale grazie al forfait del canadese Milos Raonic, n. 6, ritiratosi quando era in svantaggio per 5-2 a causa del riacutizzarsi di un problema al piede destro. Per 6-1 6-3, in 58 minuti, si è invece imposto il francese Gael Monfils, n. 18 - che ieri aveva eliminato a sorpresa Federer, finalista nel 2014 -, su Grigor Dimitrov, n. 11. Il bulgaro aveva superato negli ottavi il campione uscente, lo svizzero Stanislas Wawrinka, dopo aver fatto altrettanto con Fabio Fognini, ultimo azzurro rimasto in lizza dopo l'uscita di Simone Bolelli e Andreas Seppi.

Ma Fognini e Bolelli si stanno rifacendo nel doppio, dove sono in semifinale, grazie alla vittoria per 7-6 (4) 6-2 sui francesi Nicolas Mahut e Edouard Roger-Vasselin. Domani la coppia azzurra, trionfatrice in gennaio agli Australian Open e finalista il mese scorso a Indian Wells, affronterà il croato Ivan Dodig ed il brasiliano Marcelo Melo (6-3 6-4 all'austriaco Alexander Peya e al brasiliano Bruno Soares).

Tutti i siti Sky