Caricamento in corso...
12 maggio 2015

Nole costretto agli straordinari, out Donati e Pennetta

print-icon
djo

Novak Djokovic, leader della classifica mondiale tra i principali candidati alla vittoria del torneo di Roma (Getty)

Il campione in carica a Roma fatica fino al terzo set, prima di liberarsi di Almagro. Nel tabellone femminile l'azzurra crolla contro la Svitolina, in doppio avanza la coppia Schiavone-Halep. Berdych spegne il sogno di Donati, Serena Williams agli ottavi

Fatica più del previsto alla prima uscita sulla terra rossa degli Internazionali, Novak Djokovic: il leader della classifica mondiale impiega tre set prima di eliminare Nicolas Almagro (173 gradini più in basso nel ranking) e passare agli ottavi di finale. Finisce 6-1, 6-7, 6-3, il prossimo ostacolo del serbo sarà uno tra Roberto Bautista Agut e il brasiliano Thomaz Bellucci. Tra le altre teste di serie vincono Wawrinka, Lopez, Anderson, Tsonga e Ferrer Donati e Arnaboldi out - Dopo aver conquistato il pubblico approdando fino al secondo turno, Matteo Donati si arrende a Tomas Berdych con il punteggio di 6-2, 6-4. Svanisce al terzo set anche il sogno di Andrea Arnaboldi, n.212 del ranking Atp, che lotta contro il belga David Goffin (davanti in classifica di quasi 200 posizioni) prima di cedere 5-7, 6-2, 6-1.

Pennetta e Giorgi salutano - Dopo Vinci e Schiavone esce al debutto nel tabellone di singolare femminile anche Flavia Pennetta, n.26 del mondo, eliminata da Elina Svitolina (n.19, ma soprattutto di 12 anni più giovane) 6-4, 6-2. "Mi dispiace perchè è uno dei tornei più importanti per noi, ci piace giocare qui ed è un peccato uscire così presto", ammette a fine partita la brindisina, "Ho sentito il pubblico vicino tutto il tempo. Non ho trovato un punto dove fare male alla mia avversaria, ha giocato meglio di me, è stata più incisiva, io sono stata un po' troppo in difesa, dovevo spingere di più e quando l'ho fatto ho commesso degli errori".
Serata negativa anche per Camila Giorgi, sconfitta con un doppio 7-5 da Jelena Jankovic. L'unica buona notizia per l'Italia arriva grazie a Francesca Schiavone, che al fianco di Simona Halep supera Darija Jurak e Arantxa Parra.
Dura meno di un'ora l'impegno di Maria Sharapova, che approfitta del ritiro di Jarmila Gajdosova dopo essersi portata avanti 6-2, 3-1, mentre passano in tre set Gavrilova, Dulgheru e Navarro, rispettivamente contro Bencic, Doi e Barthel. Serena Williams stende 6-1, 6-3 Anastasia Pavlyuchenkova: negli ottavi affronterà la vincente tra Sara Errani e Christina McHale. Se dovesse prevalere l'azzurra, si avrebbe una replica anticipata della sfortunata finale dell'anno scorso, in cui Sara fu costretta al ritiro da un infortunio

Tutti i siti Sky