Caricamento in corso...
08 settembre 2015

Us Open, la Vinci vola in semifinale: ora la attende Serena

print-icon
us_

Roberta Vinci ha battuto, in 2 ore e 32', la francese Kristina Mladenovic

La 32enne tarantina accede per la prima volta alle semifinali dello Slam americano battendo la francese Kristina Mladenovic. Ora affronterà la numero 1 del mondo che ha vinto il derby in famiglia con Venus. Tra gli uomini nessun problema per Djokovic e Cilic. Pennetta-Errani da sogno nel doppio

I numeri 1 del tennis mondiale, Novak Djokovic e Serena Williams, si sono, come previsto, qualificati per le semifinali degli Us Open, nelle quali incroceranno rispettivamente il croato Marin Cilic, campione in carica, e Roberta Vinci, per la prima volta in carriera così avanti in un torneo Slam. Nel pomeriggio torna in campo, per i quarti di finale, Flavia Pennetta, opposta alla ceca Petra Kvitova, numero 4 mondiale: in caso di successo della brindisina, sarebbero le prime semifinali con due italiane a Flushing Meadows.
Il 28enne serbo si è imposto 6-1, 3-6, 6-3, 7-6 (2) sullo spagnolo Feliciano Lopez che nel turno precedente aveva eliminato Fabio Fognini, reduce dall'impresa contro Nadal. Per Nole è la nona semifinale di fila a New York, dove ha vinto nel 2011. Cilic, n. 9 Atp, ha invece battuto per 6-4, 6-4, 3-6, 6-7 (3), 6-4 il francese Jo-Wilfried Tsonga, n. 18.

Serena vince il derby delle Williams - Tra le donne, il 27/o derby in famiglia tra le sorelle Williams è andato alla minore, che compirà 34 anni il 26 settembre e si è imposta per la 16/a volta sulla 35enne Venus, n. 23 (6-2, 1-6, 6-3 il punteggio). A questo punto, solo due match separano Serena dal settimo titolo (il quarto consecutivo) agli Us Open, e di conseguenza dal Grande Slam, ossia l'affermazione in tutti e quattro i tornei 'major' nella stessa stagione, impresa riuscita per l'ultima volta a Steffi Graf nel 1988.

Il ruggito di Robertina
- Sulla sua strada trova domani la Vinci, in semifinale grazie alla vittoria per 6-3, 5-7, 6-4, in un match appassionante di due ore e 32', sulla francese Kristina Mladenovic. "Una grande soddisfazione, considerando anche la mia età. Un premio al lavoro, alla forza e alla voglia di allenarsi quando le cose non vanno per il verso giusto, quando i risultati non arrivano e magari puoi cadere nello sconforto. Ma lavorare è l'unico modo per risalire", ha commentato la 32enne tarantina, n. 43, che agli Us Open era arrivata ai quarti nel 2012 e 2013, fermata la prima volta da Sara Errani, la seconda da Flavia Pennetta, le uniche italiane prima di lei a raggiungere le semifinali in era Open. "Siamo un gruppo vincente ormai da diversi anni, lo dicono i risultati che tutte, a turno, stiamo ottenendo", ha aggiunto Roberta. Ora la 'mission impossible' contro la numero 1, che in quattro sfide non le ha concesso neanche un set. Come affrontare Serena? "Mettendo il casco... Scherzi a parte, dipende tutto da lei. E' la più forte, la super favorita. Se serve bene non ce n'è per nessuna", sottolinea l'azzurra. "Dovrò essere molto aggressiva e sperare in qualche suo errore. Ho giocato un grande torneo e lei magari avrà più pressione visto che insegue un traguardo storico, non solo la vittoria del torneo", conclude.  

La coppia Errani-Pennetta in semifinale nel doppio - Sara Errani e Flavia Pennetta approdano alle semifinali del doppio femminile degli Us Open, quarto e ultimo Slam della stagione in corso sui campi in cemento di Flushing Meadows, a New York. Le azzurre, testa di serie numero 11 del seeding, hanno sconfitto nei quarti di finale la spagnola Lara Arruabarrena-Vecino e la slovena Andreja Klepac (coppia numero 15 del tabellone statunitense) col punteggio di 6-0 5-7 6-2, in un'ora e 41'. In semifinale la Errani e la Pennetta affronteranno la coppia Hingis-Mirza, cha ha avuto la meglio sulle Chan. En plein dunque per la brindisina Pennetta, visto che è ancora in corsa anche nel singolare e che nei quarti di finale, affronterà la ceca Petra Kvitova.

Tutti i siti Sky