Caricamento in corso...
03 aprile 2016

Djokovic senza rivali, vince anche a Miami: battuto Nishikori

print-icon
djo

Nole Djokovic solleva al cielo il trofeo del Miami Open (Getty)

Dopo il trionfo a Indian Wells il serbo numero uno del mondo si impone anche sui campi di Key Biscane battendo in finale il giapponese Nishikori con il punteggio di 6-3, 6-3. Nole eguaglia il primato di sei successi a Miami detenuto da Agassi

Novak Djokovic non ha rivali, almeno per il momento. Il numero uno del mondo, dopo il trionfo a Indian Wells, conquista anche il "Miami Open", secondo Atp World Tour Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 6.134.605 di dollari e andato in scena sui campi in cemento di Key Biscayne, in Florida.

In finale il campione serbo, testa di serie numero 1, ha regolato con un periodico 6-3, in un'ora e 26 minuti di gioco sul Centrale, il giapponese Kei Nishikori, n. 6 del ranking Atp e sesta forza del ranking, costretto a inchinarsi per la settima volta in nove confronti diretti al 28enne di Belgrado (7-2 ora il bilancio quindi), che non perde dal 'samurai' dalla semifinale degli Us Open 2014 e con questa ha vinto tutte le ultime sei sfide.

Numeri davvero da record, quelli di 'Nole'. Il quale, alla settima finale a Crandon Park, la 40esima in un Masters 1000, in un colpo solo riesce ad eguagliare il primato di sei successi a Miami, detenuto da Andre Agassi, e il record assoluto di trofei "1000" (issandosi a quota 28, uno in più di Rafael Nadal). E non è finita qui per Djokovic, che ha dimenticato in fretta quel fastidio alla schiena avvertito nel match dei quarti contro Berdych: il serbo diventa il primo giocatore a realizzare la doppietta Indian Wells-Miami per tre anni consecutivi. Inoltre nella sua 89esima finale in carriera ha colto il 62esimo titolo, calando il poker stagionale (dopo Doha, Melbourne e Indian Wells).

E tanto per dare altri numeri era anche la 19esima finale negli ultimi 20 tornei disputati dal re, che ha "fallito" solo al torneo di Dubai, a febbraio, quando è stato costretto al ritiro nei quarti a causa di una congiuntivite.

 

Tutti i siti Sky