Caricamento in corso...
15 maggio 2016

Poker di Serena a Roma: vince il derby made in Usa

print-icon
ser

La Williams si aggiudica la finale contro la connazionale Keys col punteggio di 7-6 (5), 6-3 in un'ora e 24 minuti. Col trionfo agli Internazionali Bnl d'Italia centra il suo quarto successo in carriera nel torneo capitolino

Serena Williams cala il poker al Foro Italico aggiudicandosi gli Internazionali Bnl d'Italia. La
statunitense, n.1 al mondo, ha vinto per la quarta volta il torneo di Roma battendo in finale la connazionale Madison Keys col punteggio di 7-6 (5), 6-3 in un'ora e 24 minuti di gioco.


"E' molto emozionante vincere per me qui - le parole a caldo della tennista statunitense al momento della premiazione -. Ora sono pronta per il Roland Garros".

 

Regina di Roma dopo due anni - Pur non giocando il suo miglior tennis, a riprova che lei è di un'altra categoria.  Sono passati 46 anni dall'ultima finaletutta americana agli Internazionali: era il 1970 quando Billie Jean King batteva Julie Heldman. La Keys che ha recentementecambiato coach affidandosi allo svedese Thomas Hogsted (ex, trale altre, di Sharapova): match dopo match ha messo a posto il suo tennis.

 

Il match - Keys parte con un break a zero, poi senza alcun timore reverenziale prova l'allungo (2-0). Serena prova ad entrare in partita ma fa molta più fatica nei turni di battuta rispetto alla sua giovane connazionale, davvero scatenata al servizio (con 6 ace nei primi due turni di battuta). Nel sesto game, invece, la Keys dal 40-15 commette due doppi falli e spedisce di un nientefuori il diritto concedendo alla sua avversaria una palla peril contro-break che la numero uno del mondo non si lasciasfuggire (3-3). E poco dopo è sorpasso Williams: 4-3. Keys riesce a restare agganciata ed il parziale si decide altie-break. Il primo punto eèdella Keys poi Serena sale 3-1,4-2, 5-3 ma la sua rivale la riagguanta sul 5 pari grazie tral'altro ad un diritto devastante. La Williams però non perdonaed archivia con un servizio robusto il primo set chiudendo iltie-break per 7 punti a 5. In avvio di seconda frazione Serena continua a tenere premuto il piede sull'acceleratore: strappa il servizio alla rivale, evidentemente calata con il colpo diinizio gioco, e sale 2-0. E poi ancora 3-0 con doppio break.Quando tutto sembra perduto, però la Williams cede un servizio commettendo ben due doppi falli (3-1). La Keys si riavvicina pericolosamente (3-2) ma Serena non si distrae eristabilisce immediatamente le distanze brekkando ancora lagiovane connazionale (5-2). Keys prova un'ultima reazione ma Serena chuude 63 grazie ad un errore di rovescio dell'avversario.

 

Il presente è ancora Serena, per la quale Roma è semprespeciale: qui la piuùpiccola delle Williams sisters ha vintoil primo torneo sul "rosso": nel 2002 battendo Justine Henin(nel 2013 e nel 2014 gli altri due successi). Dopo 14 anni un fantastico poker, che coincide con il primo successo stagionale dell'americana (a "digiuno" da 9 mesi, da Cincinnati2015).

Tutti i siti Sky