Caricamento in corso...
01 febbraio 2009

Lube, il poker è servito: la Coppa Italia resta a Macerata

print-icon
mac

La festa dei giocatori e dello staff della Lube Banca Marche Macerata per la conquista della Coppa Italia

Come da facile pronostico la Lube Banca Marche ha alzato la sua quarta Coppa, la seconda consecutiva, battendo 3-1 la Bre Banca Lanutti Cuneo nella finale di Forlì. Martino: "Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra"

COMMENTA NEL FORUM DEGLI APPASSIONATI DI VOLLEY

La Lube Banca Marche Macerata come da facile pronostico ha alzato la sua quarta Coppa Italia, la seconda consecutiva, battendo 3-1 (25-21, 15-25, 25-20, 25-23) la Bre Banca Lannutti Cuneo nella finale di Forlì. La squadra di Fefè De Giorgi è passata come un rullo su tutti: 3-0 a Vibo Valentia, 3-1 a Piacenza e 3-1 a Cuneo. Questa volta però la squadra di De Giorgi ha rischiato un po' di più, ma ha avuto un Omrcen e un Martino in più a concludere e un Vermiglio superlativo a impostare. Fra sette giorni si rivedranno in campionato a Cuneo e magari sarà un'altra musica, ma oggi è andata così. Alla fine sono stati 21 punti di Omrcen, 15 di Martino, 13 di Swiderski e Lebl; per la squadra di Silvano Prandi hanno replicato Nikolov (23) e Wijsmans (17). Il primo set lo ha chiuso Swiderski sull'alzata di Vermiglio: 25-21.

Nel secondo però è tornata fuori Cuneo, portandosi avanti anche 8-4 e 16-9, fino a chiudere 25-15. Nel terzo è stato il turno di Macerata a chiudere 25-20, uscendo alla distanza. Molto combattuto il quarto set, punto fino al 23-23. Con una schiacciata di Omrcen sporcata dal muro è match point; ha servito proprio Omrcen ed è stato un ace appena "sporco" davvero decisivo, simbolico della forza del croato, alla sua quarta Coppa vinta (più di lui in campo stasera solo Vermiglio, al quinto trofeo conquistato). "Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra- ha detto Matteo Martino-. E' stata una partita difficile, siamo stati anche in difficoltà, ma ne siamo venuti fuori alla grande". "Loro sono una squadra molto fisica- ha dichiarato De Giorgi, alla terza Coppa da tecnico più una da giocatore- che con il servizio mette apprensione, ma noi abbiamo saputo opporci". "Usciamo a testa alta- ha detto il capitano di Cuneo, Wout Wijsmans- perché abbiamo fatto il massimo. Oggi non siamo riusciti a giocare come ieri o come ultimamente stiamo facendo. Tutta la squadra ha avuto alti e bassi. Nell'ultimo set abbiamo recuperato, ma poi ci hanno creduto più loro".

Tutti i siti Sky