Caricamento in corso...
10 ottobre 2009

Sempre la solita Pesaro. Vince la Supercoppa 3-2 su Novara

print-icon
spo

Francesca Ferretti ha vinto con la Scavolini Pesaro la Supercoppa di lega contro l'Asystel Novara (foto LaPresse)

La Scavolini fatica contro un'agguerrita Asystel, ma fa suo il primo trofeo della nuova stagione. Al PalaRuffini di Torino match chiuso al tie-break (25-19, 18-25, 25-21, 23-25, 15-13). Costagrande, 33 punti, premiata come miglior giocatrice

ENTRA NEL FORUM DEL VOLLEY

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SKY SPORT

SCAVOLINI PESARO - ASYSTEL NOVARA 3-2

(25-19, 18-25, 25-21, 23-25, 15-13)

Va alla Scavolini Pesaro la  Supercoppa italiana di volley femminile. Le campionesse d'Italia  hanno battuto 3-2 l'Asystel  Novara, conquistando il primo trofeo stagionale. Grande protagonista della gara Carolina Costagrande, premiata  come miglior giocatrice del match e autrice di 33 punti, compreso quello decisivo. La prestazione perfetta della  schiacciatrice italo-argentina ha fatto passare così in secondo  piano le assenze pesanti di Kasia Skowronska e Senna Usic,  reduci entrambe da un infortunio.

La Scavolini è quindi ripartita nello stesso modo in cui  aveva concluso la scorsa stagione, cioè vincendo cioè una partita intensa, di livello tecnico non eccelso, che e' vissuta  sulla supremazia a fasi alterne delle due squadre. La formazione marchigiana ha dominato nel primo e nel terzo  set, ma ha dovuto soffrire fino al termine per la grande  reazione di Novara che, sotto due set a uno, ha avuto il merito  di portare il match al tie-break. Decisivi per la squadra  piemontese, in senso negativo, i 18 errori in battuta,  compensati in parte dalle buone prove di Flier (miglior  giocatrice dell'ultimo Europeo, autrice di 22 punti) e di Tom (21).

"E' una emozione enorme - commenta commossa Costagrande -  non ho parole. La nostra stagione è iniziata con un po' di  problemi. E' stata dura, ma è stata una grande vittoria del gruppo. I miei 33 punti? Devo solo ringraziare Dio e le mie  compagne che mi hanno dato il pallone...".

Felice anche il tecnico brasiliano della Scavolini, Angelo  Vercesi: "E' stata una gara di livello abbastanza basso, ma è normale ad inizio stagione. Non abbiamo mai smesso di cercare la  vittoria e siamo stati premiati". Chiude l'allenatore  dell'Asystel Novara, Luciano Pedulla': "Siamo amareggiati per  il risultato - dice - pensavamo di poter vincere, ma abbiamo  commesso troppi errori, soprattutto in battuta. Pesaro è stata chirurgica in questo fondamentale e ci ha punito".

Scavolini Pesaro:
Ferretti 4, Costagrande 33, Garzaro 9,  Saccomani 9, Guiggi 8, Marinkovic 16, Boscoscuro. Libero:  Wijnhoven. Non entrate: Mari, Skowronska, S.Usic, M.Usic. All.:  Vercesi.
Asystel Novara:
Flier 22, Kirillova 3, Barazza 8, Barcellini  16, Tom 21, Paggi 16, Lapi 1, Rosso, Camera. Libero: Sirressi.  Non entrate: Zardo, Scarabelli. All. Pedullà.

Arbitri:
Boris (Pavia) e Rapisarda (Udine).
Durata set:
26', 24', 27', 29', 16'.
Pesaro:
bs 3, bv 2, mv 14, e 19.
Novara:
bs 18, bv 2, mv 13, e 30.

Tutti i siti Sky