Caricamento in corso...
09 marzo 2011

Velasco torna in panca, l'ex ct azzurro allenerà l'Iran

print-icon
vel

Julio Velasco è il nuovo ct dell'Iran (Foto Ansa)

Chiusa l'esperienza in Spagna, il tecnico di La Plata, anche ex dirigente di Lazio e Inter, si tuffa nella nuova avventura dopo aver vinto la corsa a due con l'italiano Silvano Prandi

Ha fatto grande la pallavolo italiana creando quella "generazione di fenomeni" che negli anni '90 ha dominato il panorama mondiale. Ora Julio Velasco, argentino di La Plata, comincia una nuova sfida diventando il ct della nazionale iraniana di pallavolo. L'annuncio ufficiale sul sito internet della federvolley iraniana corredata da un bel po' di foto

Velasco, che oggi aveva raccontato alla Gazzetta dello Sport della sua nuova avventura, ha vinto la corsa a due con l'italiano Silvano Prandi e dopo l'addio alla pallavolo italiana (sia maschile sia femminile) e la parentesi da ct della Repubblica Ceca e della Spagna ed una parentesi da dirigente nel mondo del calcio (con la Lazio e l'Inter), si tuffa in una nuova avventura.

L'argentino guiderà la nazionale dell'Iran fino alle Olimpiadi di Londra 2012 ed avrà anche il ruolo di supervisore per quanto riguarda l'intero movimento a cominciare dal settore giovanile. Tra gli obiettivi del nuovo ct, oltre alla qualificazione olimpica e l'ingresso nella World League c'è il campionato asiatico che si disputerà a Teheran nel prossimo mese di settembre.

Arrivato in Italia nel 1983 per allenare una squadra di serie A2, Jesi dopo aver vinto quattro scudetti con il Ferrocarril Oeste di Buenos Aires ed essere stato il 'secondo' di Young Wang ai Mondiali dell'82 dove l'Argentina vinse il bronzo, Velasco dopo due stagioni nelle Marche passa a Modena  dove in quattro anni vince altrettanti scudetti. Dal 1989 al 1996 è ct della nazionale italiana  che vince, tra l'altro, due mondiali, una coppa del Mondo, tre Europei e 4 World League. Nel 1997 guida la nazionale femminile all'oro ai Giochi del Mediterraneo, quindi la parentesi da dirigente: è direttore generale della Lazio e poi ricopre un ruolo dirigenziale anche nell'Inter di Massimo Moratti.

Nel 2002 è chiamato a guidare la nazionale della Repubblica Ceca. Dal 2003 torna ad allenare i club (Piacenza, Modena e Montichiari), poi nel 2008 diventa ct della nazionale spagnola, rapporto che si conclude lo scorso mese di gennaio.

Guarda anche:
Velasco alla corte di Juan Carlos ha ancora fame di vittorie

Commenta nel Forum del Volley

Tutti i siti Sky