Caricamento in corso...
12 novembre 2011

World Cup, l'Italia non si ferma più: Brasile annientato 3-0

print-icon
car

Carolina Costagrande come al solito è stata una delle migliori in campo contro il Brasile (Getty)

Settima vittoria consecutiva per la nazionale femminile di pallavolo in Giappone. L'Italia ha superato le selezione sudamericana, oro a Pechino, 25-23, 25-16, 25-22. Prossimo impegno per le ragazze di Barbolini contro le campionesse d'Europa della Serbia

Commenta subito la partita nella pagina Facebook di Sky Sport

FOTO
- Le azzurre del volley - il grande album del volley - le pallavoliste più sexy dell'ultimo Europeo - World Cup al via in Giappone. In rete per Sky anche la Piccinini - Brasile senza Jaqueline, la grande assente

L'Italvolley vince ancora. Nel settimo match della World Cup 2011, che come si sa assegna tre posti per il torneo olimpico di Londra 2012, le azzurre di Massimo Barbolini si impongono sul Brasile con un netto successo: 3-0 (
25-23 25-16 25-22).

di Tommaso Liguori

Quando si dice la partita perfetta. Eccezionali in difesa, perfette in ricezione, attente a muro e spietate in attacco. L'Italia di Massimo Barbolini, questa mattina, ha compiuto un'altra impresa nella coppa del mondo in Giappone battendo con un netto 3-0 il Brasile di Zè Roberto. Viste le difficoltà delle sudamericane nelle giornate precedenti, il successo delle azzurre ci poteva anche stare ma non in queste dimensioni così strepitose. Eleonora Lo Bianco, in regia, ha giocato una partita esemplare grazie al supporto della ricezione. E' riuscita a distribuire bene il gioco tra tutte le compagne e, alla fine, è stata premiata, meritatamente, come migliore giocatrice in campo. Una citazione particolare bisogna dedicarla, soprattutto, a Carolina Costagrande, capace di mettere a segno 19 punti vincenti, davanti a un'ottima Valentina Arrighetti che si è fermata a quota 11, uno in più di Lucia Bosetti, autrice del punto del match point.

Grazie a questo netto successo, il quinto consecutivo per 3-0, l'Italia mantiene saldamente il primo posto in classifica a quota 20 e mette da parte un altro tassello importante per la qualificazione ai giochi olimpici di Londra. Sarà molto importante riuscire a ripeterci anche domani mattina contro le campionesse d'Europa della Serbia sconfitte, quest'oggi, per 3-1 dalla Cina. Con appena 11 punti in classifica, per le nostre prossime avversarie, la sfida con l'Italia sarà ancora più decisiva. Da un punto di vista psicologico sarà importante vedere i primi scambi di gioco tra le due squadre. Vincendo il primo set, infatti, le azzurre potrebbero mettere in seria difficoltà il sestetto di Terzic che non può permettersi un'altra sconfitta se non vuol perdere le ultime speranze di acciuffare una qualificazione olimpica che appare sempre più lontana giornata dopo giornata.

In questa settima giornata c'è da registrare anche la sorprendente e inattesa sconfitta della Germania contro la Repubblica Dominicana al tie-break. Il sestetto di Giovanni Guidetti, straordinario nella partita contro gli Stati Uniti, ha giocato al di sotto delle proprie possibilità ed è stato travolto dalle martellate di una devastante De La Cruz capace di totalizzare la bellezza di 42 punti. Le tedesche sono state scavalcate in classifica dalla Cina, adesso terza con un punto in più a 16. Al secondo posto ci sono gli Stati Uniti che, dopo una facile passeggiata contro l'Algeria, sono saliti a quota 18 ad appena due lunghezze dall'Italia.

Serbia, Germania, Stati Uniti e Kenya. Mancano ancora quattro giornate; qualcuno azzarda che ci mancano solo 6 punti per qualificarci alle Olimpiadi di Londra. Fare questi calcoli, però, potrebbe essere rischioso. Nella pallavolo si scende in campo per vincere sempre e dal momento che siamo in testa perchè non provare a conquistare un torneo che ci riporterebbe sul tetto del mondo?

Come finirà la World Cup per le azzurre? Fai il tuo pronostico nel Forum

Tutti i siti Sky