Caricamento in corso...
22 novembre 2011

Impresa dell'Italvolley. Dopo 8 anni battuto il Brasile 3-2

print-icon
vol

L'Italvolley maschile ha battuto il Brasile, dopo otto anni (Foto dal sito Fivb)

Dopo la sconfitta con la Russia e il riscatto contro l'Egitto, nella World Cup in corso in Giappone gli azzurri di Berruto si sono imposti sulla formazione brasiliana. Non succedeva da otto anni

Commenta nella pagina Facebook di Sky Sport

FOTO
- L'Italvolley femminile vince la World Cup - Le azzurre del volley - il grande album del volley - le pallavoliste più sexy dell'ultimo Europeo

E' il turno della World Cup 2011 maschile, che assegnerà tre posti per il torneo olimpico di Londra 2012. Dopo la sconfitta con la Russia e il riscatto con l'Egitto, l'Italia di volley maschile è scesa in campo contro il Brasile. Impresa degli azzurri nella World Cup in corso in Giappone, che hanno sconfitto il Brasile 3-2 (25-16, 20-25, 18-25, 25-21, 22-20). Da otto anni l'Italvolley non batteva la nazionale brasiliana.

di Tommaso Liguori

Sarà una giornata da ricordare a lungo per gli amanti della pallavolo perché questa mattina l’Italia ha vinto non una partita ma “la partita”. Il 3 a 2 rifilato al Brasile è stato il successo del cuore e della grinta, due componenti fondamentali per avere la meglio sui campioni del mondo che non battevamo dal lontano 2003. Come contro la Russia, gli azzurri hanno cominciato alla grande la partita con un ottimo servizio in salto. La ricezione brasiliana è stata fallosa e imprecisa e non ha favorito una buona distribuzione del gioco da parte del proprio alzatore. L’Italia ne ha approfittato per organizzare al meglio il muro e diminuire il potenziale offensivo di Giba e Murilo, i due schiacciatori di posto quattro. Gli azzurri si sono, così, imposti nel primo set per 25 a 16.

Nel secondo e terzo parziale, l’Italia è calata molto in battuta e in ricezione; inevitabilmente sono stati i nostri schiacciatori a soffrire di più con i centrali Mastrangelo e Fei che sono spariti dal gioco. Il Brasile è rimasto falloso, alla fine sono stati 36 gli errori punto, ma gli azzurri si sono disuniti troppo giocando con meno mordente. Abbiamo mollato sotto il profilo psicologico temendo, soprattutto, il muro alto e piazzato a due o a tre dei sudamericani.

Quando la partita sembrava avviata verso il successo brasiliano in quattro set, l’Italia ha ripreso le redini dell’incontro grazie proprio al fondamentale della battuta che ci ha consentito di andare al tie-break. Un parziale bellissimo, intenso e pieno di emozioni con continui capovolgimenti del risultato. Il Brasile ha prima annullato due match point; poi ha avuto la possibilità di chiudere la partita ma è stato Zaytsev a strappare con un ace il punto del 22 a 20 che ci ha regalato in classifica due punti d’oro nel cammino di questa coppa del mondo. Straordinarie le prove del nostro libero Giovi, premiato alla fine migliore giocatore in campo e di Lasko che ha totalizzato 27 punti. Totalmente negativo, invece, l’arbitraggio di Alenezi del Kuwait autore di alcune sviste clamorose e troppo fiscale con il nostro Mastrangelo punito con un tecnico per proteste.

Negli altri incontri ci sono da sottolineare le due vittorie della Polonia contro l’Argentina per 3 a 1 e della Russia contro gli Stati Uniti in tre set. Le due squadre dell’est sono prime a quota 9, con il Brasile terzo a 7. L’Italia insegue a 5 punti con Argentina e Iran. Domani si riposa ma giovedì si torna in campo contro la debole Cina fanalino di coda in classifica, Un incontro che ci servirà per preparare al meglio la sfida di venerdì contro gli Stati Uniti, uno spareggio vero e proprio per la lotta al terzo posto e alla qualificazione olimpica. 

Italia-Brasile 3-2 (25-16 20-25 18-25 25-21 22-20). Italia: Fei 9, Lasko 27, Savani 5, Mastrangelo 9, Travica 6, Zaytsev 16. Libero: Giovi. Parodi 5, Sabbi, Maruotti. Non entrati: Boninfante, Buti. All.: Berruto. Brasile:Murilo 9, Sidao 17, Vissotto 16, Giba 14, Lucas 8, Marlon 2. Libero: Sergio. Theo 5, Bruno, Rodrigao. Non entrati: Gustavo, Bravo. All.: Bernardinho. Arbitri: Alenezi (Kuw) e Cespedes (Dom). Note - Spettatori: 5000. Durata set: 24, 29, 23, 26, 27. Italia: battute vincenti 9, sbagliate 23, muri vincenti 16, errori 13. Brasile: battute vincenti 5, sbagliate 22, muri vincenti 10, errori 11. Nel tie-break sul 4-4 cartellino giallo a Mastrangelo per proteste.

Commenta la World Cup 2011 sul nostro Forum

Tutti i siti Sky