Caricamento in corso...
01 dicembre 2011

Italia-Polonia decisiva. Azzurri a caccia del pass olimpico

print-icon
fei

Fei, uno dei protagonisti dell'Italvolley (Getty)

Battendo i polacchi l'Italvolley metterebbe un’ipoteca per ottenere il pass per Londra 2012. L'altro obiettivo realizzabile dagli uomini di Berruto sarebbe il secondo posto alla World Cup. I VIDEO

REPORTAGE: viaggio ad Albizzate, la Bosetti-land

FOTO
- L'Italvolley femminile vince la World Cup - Le azzurre del volley - il grande album del volley - le pallavoliste più sexy dell'ultimo Europeo

di Tommaso Liguori

All’insegna dell’equilibrio e dell’incertezza. A tre giornate dalla conclusione, è difficile fare un pronostico su chi vincerà questa coppa del mondo di volley e, soprattutto, stilare la classifica dei primi tre posti che serviranno per ottenere l’accesso ai giochi olimpici di Londra senza passare dai vari tornei di qualificazione in programma nel 2012. Finora il torneo è stato caratterizzato dalla continuità della Polonia di Andrea Anastasi favorita, però, dal calendario e dagli alti e bassi di Brasile, Cuba e Italia. Più regolare il cammino della Russia che ha subito una sola sconfitta per 3 a 0 ad opera dei campioni del mondo di Bernardinho. Nell’ultima giornata di mercoledì scorso, molte squadre hanno giocato sotto il proprio livello e mostrando evidenti segni di stanchezza. Solo così si spiega la clamorosa battuta d’arresto del Brasile ad opera della Serbia, terz’ultima in classifica a 6 punti. Le nazionali meglio preparate fisicamente e capaci di recuperare più velocemente dalla stanchezza e dai piccoli infortuni, prima di quest’ultimo e atteso raggruppamento di Tokyo, saranno le favorite in campo.

La Polonia è al comando della classifica a quota 22 davanti alla Russia che è seconda a 21. Al terzo posto, invece, c’è l’Italia con 17 punti uno in più del Brasile e tre di Cuba le cui speranze di acciuffare il pass olimpico sono ridotte al lumicino, legate alle disgrazie dei sestetti di Berruto e Bernardinho e appese, soprattutto, all’aritmetica. Il sestetto polacco ha il calendario più difficile; venerdì ci sarà la sfida con l’Italia, sabato con il Brasile e domenica con la Russia con cui potrebbe scendere in campo per conquistare la medaglia d’oro. La sensazione è che la Russia parta leggermente favorita perché avrà due partite agevoli con Giappone e Iran prima dello scontro diretto con la Polonia. La Russia potrebbe presentarsi a questa sfida a 27 punti e davanti ai polacchi che dovranno lottare fino all’ultimo pallone per avere la meglio sull’Italia e il Brasile e smuovere la classifica a quota 22. Contro gli azzurri si capirà la capacità della Polonia ad adattarsi ai ritmi intensi di queste sfide che, finora, ha dovuto mettere in campo solo contro Stati Uniti e Cuba. Sotto questo aspetto la squadra di Anastasi potrebbe incontrare delle difficoltà.

Il cammino dell’Italia in questa coppa del mondo prenderà la sua forma proprio venerdì. Battendo la Polonia metteremo un’ipoteca per la qualificazione olimpica con un occhio anche al secondo posto. Gli azzurri, infatti, negli ultimi due incontri se la vedranno con Giappone e Iran. Conquistando nove punti saremmo irraggiungibili per il Brasile che, per scavalcarci, dovrà sperare solo in un passo falso dell’Italia. Se gli azzurri, invece, dovessero perdere con la Polonia e il Brasile battere l’Iran vedrebbero perdere di colpo le speranze di qualificarsi ai giochi di Londra. Dentro o fuori; come si capisce dipenderà tutto da noi e dal derby in panchina Berruto-Anastasi. 

Guarda anche:
Bosetti-land: viaggio nella miniera d'oro del volley
Lucia&Caterina, da Albizzate al Giappone: le foto
Lo speciale di Londra 2012

Tutti i siti Sky