Caricamento in corso...
02 dicembre 2011

World Cup, folle Italia: pesante sconfitta contro la Polonia

print-icon

Avanti di due set, la selezione di Berruto è stata rimontata e sconfitta al tie-break dalla squadra allenata dall'ex ct azzurro Anastasi. Si riducono le possibilità di centrare il terzo posto e quindi la qualificazione olimpica. VIDEO: IL COMMENTO DEL CT

REPORTAGE: viaggio ad Albizzate, la Bosetti-land

FOTO
- L'Italvolley femminile vince la World Cup - Le azzurre del volley - il grande album del volley - le pallavoliste più sexy dell'ultimo Europeo

Si complica il cammino olimpico dell'Italvolley maschile, battuta al quinto set dalla Polonia allenata dall'ex ct azzurro Andrea Anastasi. La selezione di Mauro Berruto era avanti di ben due set. Poi, nonostante una prova maiuscola di Lasko, va in scena l'operazione rimonta che riduce le possibilità di centrare il terzo posto e quindi il pass per Londra 2012.


di Tommaso Liguori

Doveva essere la partita del dentro o fuori. Quella della verità, se preferite. Di certo era quella che avrebbe potuto consegnare all'Italia la qualificazione ai Giochi Olimpici di Londra. Un sestetto azzurro perfetto nei primi due set non è però bastato a disinnescare la Polonia guidata dell'ex Anastasi. Due parziali perfetti e poi gli azzurri hanno tirato il freno a mano. Il tutto mentre dall'altra parte della rete gli avversari sono stati bravi a non mollare, sia sotto il profilo fisico che mentale, fino a capovolgere il punteggio e vincere al quinto set..

Per gli azzurri, già capitolati contro Russia e Cuba, il cammino nelle ultime due giornate della World Cup si complica terribilmente. La conquista del pass olimpico è infatti legata anche ai risultati delle altre partite, in particolare alla sfida tra Polonia e Brasile. Per sperare di riacciuffare il terzo posto, l'Italia deve battere il Giappone e sperare in un nuovo successo della squadra di Anastasi. La Polonia, seconda in classifica per il peggior quoziente set rispetto alla Russia, avrà le giuste motivazioni essendo è in corsa per il primo posto. Da non sottovalutare, però, anche il pericolo di un appagamento dopo otto vittorie e una solo ko (clamoroso contro l'Iran).

Polonia-Italia, gara dai due volti. Gli azzurri hanno fatto il bello e il cattivo tempo. Primo set interpretato benissimo dai nostri: il team di Berruto, pur rischiando molto in battuta, ha mandato in tilt la ricezione della Polonia soprattutto dopo il secondo time out tecnico, quando il vantaggio azzurro era di 16 a 15. Dopo una battaglia punto a punto, il muro italiano ha letteralmente alzato la saracinesca con Mastrangelo e Fei. Devastante Savani in attacco con 7 punti. Un dominio culminato nel netto 25 a 17.

Atteggiamento giusto in tutti i fondamentali anche nel secondo parziale, chiuso agevolmente sul 25 a 20. A questo punto sembrava davvero tutto facile contro la prima in classifica. E invece, mentre la vittoria in tre set sembrava cosa fatta, Andrea Anastasi cambiava i connotati al suo giocattolo: l'ingresso delle riserve ha scardinato le certezze della nostra selezione, incapace di trovare le giuste contromisure. Su Jarosz soprattutto, che ha messo 11 attacchi vincenti a referto.

Abbiamo perso il terzo set 25 a 23 e nel quarto siamo arrivati in parità. Qui c'è stata la svolta non solo del set ma di tutto l'incontro. Travica, palleggiatore azzurro, ha sbagliato tatticamente a servire in attacco Lasko. Il tutto mentre il muro polacco è stato bravo e attento a marcare il nostro opposto, progressivamente calato insieme a Savani (poi sostituito da Parodi).

In quel frangente Travica avrebbe dovuto provare a sfondare con i centrali, sempre poco serviti da posto tre. Dal 2 a 0 ci siamo trovati a dover giocare il tie-break sulle ali dell'entusiasmo della Polonia. L'Italia a quel punto aveva già spento le luci. Con il 15 a 12 dell'ultima frazione viene frantumata la grande occasione di chiudere il discorso qualificazione olimpica. Ma non è tutto perso. Sempre che la Polonia non tiri i remi in barca e l'Italia torni in se stessa.

Guarda anche:

L'Italvolley non si ferma più: superato l'esame Argentina
Lucia&Caterina, da Albizzate al Giappone: le foto - FOTO
Lo speciale di Londra 2012

Tutti i siti Sky