Caricamento in corso...
19 ottobre 2012

Il tetto del mondo è di Trento per la quarta volta di fila

print-icon
rad

Radostin Stoytchev e Matey Kaziyski si godono il quarto successo mondiale consecutivo, Trento resta padrona della pallavolo maschile (Foto Getty)

Finale da sogno nel mondiale per club per gli uomini di Radostin Stoytchev: a Doha contro il Cruzeiro finisce 3-0, successo che vale un posto nella leggenda della pallavolo

Dalla cima del mondo non la toglie più nessuno, la pallavolo maschile si conferma il regno di Trento: quattro finali consecutive vinte, nessuno come la squadra italiana. Per entrare nella leggenda bastano poco più di 80 minuti: 3-0 contro i brasiliani del Cruzeiro.

Le due finaliste si erano già incontrate nella prima fase del torneo, quando Trento aveva vinto 3-2, mentre questa volta è stata una partita a senso unico, con i brasiliani costretti ad inseguire fin dall'inizio. Stoytchev ha messo in campo la formazione tipo, con Raphael in regia, Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in banda, Birarelli e Djuric centrali, Bari libero: il primo set si chiude 25-18. Il match non cambia direzione nel secondo, vinto da Trento 25-15, mentre nel terzo il Cruzeiro cerca di lottare con la forza della disperazione, ma sul 24 pari gli italiani annullano quattro palle set e chiudono alla prima occasione con un errore di Filipe.

Trento porta in bacheca il dodicesimo titolo in tredici anni di attività, il settimo internazionale negli ultimi cinque anni.

Tutti i siti Sky