Caricamento in corso...
27 settembre 2015

Europei femminili: l’Italia batte la Slovenia 3-1 e raggiunge l’Olanda in testa al girone

print-icon
Ita

La nazionale femminile di volley festeggia la vittoria contro la Slovenia (Foto Twitter)

Partita agevole per le azzurre che rimangono a punteggio pieno, il match contro la squadra di casa determinerà la prima classificata e l’accesso diretto ai quarti di finale

Secondo successo consecutivo per l’Italia di Bonitta che supera agevolmente la Slovenia con i parziali di 25-9, 25-12, 24-26, 25-11. Il piccolo passaggio a vuoto del terzo set non ha compromesso una prova più che positiva. Di Gennaro e Chirichella le migliori in campo, tra le avversarie da sottolineare la prova della giovane Mlakar.

 

Primo set praticamente perfetto per le azzurre di Bonitta che partono con Del Core al servizio e si portano subito sul 7-0. La Slovenia non riesce a contrattaccare e quando lo fa l’Italia dimostra un’ottima organizzazione difensiva. Al secondo time out tecnico il vantaggio è abissale (16-4). Le slovene provano a riaprire il set ma il muro azzurro di Guiggi e Chirichella non è in vena di regali. Bonitta cambia la diagonale palleggiatore-opposto e inserisce Sorokaite e la giovanissima Malinov, il set point porta la firma di Lucia Bosetti che chiude il parziale sul 25-9.

 

Apparentemente più equilibrato il secondo set: al primo time out tecnico l’Italia ha tre punti di vantaggio (8-5) ma scambio dopo scambio le azzurre riprendono il ritmo del primo parziale e dilagano. Ottimi gli ingressi di Tirozzi e Arrighetti, spettacolari le difese di Di Gennaro e i muri delle centrali. Con il turno in battuta di Chirichella si chiude il secondo set sul 24-12.

Nel terzo set, però, l’Italia si rilassa e probabilmente crede di aver già vinto il match. Non è così. Bonitta lascia fuori Diouf, Bosetti e Guiggi con Sorokaite, Tirozzi e Arrighetti al loro posto. Il parziale è equilibrato fino alla fine: sul 19-19 l’Italia allunga con due muri di Chirichella (22-19), le avversarie si riportano sotto sul 22-21 ma sono le azzurre che si procurano due match point sul 22-24. Entrambe le palle match sono però annullate e sull’onda dell’entusiasmo la Slovenia vince per 24-26 il terzo set.
 

È solo un temporaneo black out perché nel quarto parziale l’Italia torna a macinare gioco e punti: 8-0 al primo time out tecnico. Le azzurre non sbagliano più e la Slovenia torna quella dei primi due set.  Cristina Chirichella, migliore in campo con Di Gennaro, mette giù il muro del definitivo 25-11.

 

Bella partita anche dell'Olanda che si impone con autorità (25-15, 25-11, 19-25, 25-18 i parziali) sulla Polonia.

Primo parziale senza storia con le olandesi che entrano in campo concentrate e determinate a far prevalere la loro maggiore qualità sulle avversarie: al time out tecnico le padrone di casa sono già avanti di quattro (8-4). Al rientro la musica non cambia con le polacche imprecise e fallose che subiscono il gioco delle avversarie e perdono il primo parziale con un netto 25-15. Il secondo set non è tanto diverso dal primo: le olandesi vanno avanti prima 8-4 poi 16-8 al secondo time out obbligatorio. Inconcludente in attacco e imprecisa in ricezione, la Polonia perde anche il secondo parziale con un passivo pesante: 25-11. Nel terzo le olandesi, probabilmente rilassate dopo i primi parziali vinti agevolmente,  perdono la concentrazione e anche il set che le polacche si aggiudicano per 25-19 dopo essere sempre state avanti.  Dopo il passo falso del terzo set,  l’Olanda ritrova smalto e torna precisa tanto in ricezione quanto in attacco nel quarto e decisivo parziale che termina 25-18.

 

Tutti i siti Sky