Caricamento in corso...
17 ottobre 2015

Eurovolley: Giani fa piangere l'Italia. La Slovenia vince 3-1 e vola in finale con la Francia

print-icon
slo

Grandissima delusione per gli azzurri che perdono una semifinale da favoriti assoluti. Con i parziali di 25-13, 23-25, 25-20, 25-20 gli sloveni vanno meritatamente a giocarsi la medaglia d'oro contro contro i francesi che battono la Bulgaria 3-2 in rimonta

Brutta partita di un'Italia irriconoscibile. I fuoriclasse in grado di asfaltare la Russia sono rimasti al PalaYamamay di Busto Arsizio. A Sofia, la Slovenia di Giani vince con merito un match giocato con coraggio e qualità. L'Italia giocherà per il bronzo contro i padroni di casa della Bulgaria che hanno perso contro la Francia una dopo essere stati in vantaggio per due set a zero.

Primo set da incubo – l’Italia del primo parziale è letteralmente irriconoscibile: sbaglia di tutto, non è incisiva al servizio e subisce l’attacco sloveno. La squadra di Giani prende il largo subito dopo il primo time out tecnico grazie all’ottimo Cebulj (13-8), con due errori di Lanza si va alla seconda pausa obbligatoria con la Slovenia avanti di sei punti (16-10). Blengini prova a cambiare per dare una scossa: entrano Antonov e Sottile per Lanza e Giannelli ma la musica non cambia con gli azzurri che non riescono a metter giù la palla e al Slovenia micidiale in contrattacco. Neppure l’ingresso di Vettori dà la scossa e il parziale si chiude proprio con una murata sull’opposto di Modena sul 25-13.
 

Aggrappati a Juantorena – L’Italia parte male anche nel secondo set e si ritrova subito sotto di tre punti sul 4-1. A differenza del primo parziale, però, ha il merito di rimanere in scia grazie a Osmany Juantorena che sembra l’unico in grado di scardinare il muro avversario. Un ace di Buti regala il primo pari nel parziale sul 10-10. Da questo momento in poi si gioca punto a punto con l’Italia che fatica ad essere brillante ma che non lascia scappare i ragazzi di Giani. Sul 20-20 arriva lo strappo decisivo per gli azzurri con il turno in battuta di Juantorena che mette in difficoltà la ricezione avversaria e con lo Zar strepitoso in contrattacco. L’Italia mantiene il cambio palla e grazie a una battuta slovena che va fuori, si aggiudica un set sofferto per 23-25.
 

Italia spenta – Nonostante il secondo set vinto dagli azzurri, sono gli sloveni che iniziano meglio anche il terzo set e sono in vantaggio di tre già al primo time out tecnico (8-5). Al rientro in campo l’Italia sembra ritrovarsi e si porta in parità sull’8-8, parità che mantiene fino al 13-13. A questo punto, però, ritornano i fantasmi del primo set e metter giù la palla diventa quasi impossibile. Jauntorena, Zaytsev e Lanza non riescono a fare la differenza e i ragazzi di Giani ne approfittano vincendo il set per 25-20.

Sogno finito - Il terzo set perso è una vera e propria mazzata per gli azzurri. Nonostante Juantorena e compagni vadano in vantaggio al primo time out tecnico (7-8), i ragazzi di Blengini perdono fiducia e concentrazione nel corso del set. Consapevoli di essere ad un passo dall'eliminazione e impauriti dalla sfrontatezza del sestetto di Giani, l'Italia smette di crederci. La Slovenia vince il set 25-20 e vola meritatamente in finale. Gli azzurri torneranno in campo per la finale terzo e quarto posto contro la Bulgaria.

Tutti i siti Sky