Caricamento in corso...
18 ottobre 2015

Eurovolley: Francia campione, battuta la Slovenia di Giani. Bronzo all'Italia

print-icon
Fra

La Francia batte la Slovenia 3-0 ed è medaglia d'oro (Getty)

Sfuma il sogno dell'allenatore italiano che aveva eliminato gli azzurri in semifinale. I francesi si impongono per 3-0 con i parziali di 25-19, 29-27, 29-27. Nella finale terzo e quarto posto gli azzurri battono 3-1 la Bulgaria

Questa volta l'impresa non è riuscita. La Slovenia aveva già fatto un miracolo arrivando in finale, la prima della sua storia. La Francia si è dimostrata superiore nei momenti decisivi del match dove ha pesato la maggiore abitudine a giocare partite importanti.
 

Partenza Bleu - La Francia parte subito bene e la Slovenia forse paga l'emozione della finale Europea. Fin dai primi punti si vede che la sfrontatezza con cui i ragazzi di Giani avevano affrontato l'Italia, oggi è diventata tensione. N'Gapeth e compagni vincono facilmente il primo set per 25-19.
 

Non basta la reazione slovena - Più equilibrato il secondo set dove sono gli sloveni a partire meglio e a portarsi addirittura sul +5 (8-3) al primo time out tecnico. Vantaggio che si riduce a +2 dopo la seconda pausa obbligatoria (16-14). Al rientro in campo, la Francia rimonta definitivamente prima di vincere a vantaggi anche il secondo parziale per 29-27.

Francia campione - Il terzo e decisivo parziale è molto combattuto, la Francia lo vince non senza difficoltà. Si gioca punto a punto fino ai vantaggi. La Slovenia annulla addirittura quattro match point prima di capitolare su un colpo straordinario di Ervin N'Gapeth che chiude sul 29-27. Per i galletti è un successo meritato, rimane l'impresa di una Slovenia comunque storica.  


L'Italia gioca un match autoritario e riesce a lasciarsi alle spalle la delusione per non potersi giocare l'oro contro la Francia. Ivan Zaystev trascina gli azzurri verso la medaglia di bronzo, la prima da ct per Gianlorenzo Blengini.

L’Italia che piace –  Concentrata, cinica e precisa. L’Italia che entra in campo nel primo set è lontana anni luce da quella che ha perso la semifinale contro la Slovenia di Giani. Al primo time out tecnico Zaytsev e compagni sono già avanti di tre punti (5-8). La Bulgaria però non ci sta e rientra in partita fino al +1 sul 16-15. Dopo il secondo time out tecnico, sono comunque gli azzurri che fanno la voce grossa al servizio e in contrattacco. Lanza chiude il set sul 20-25.
 

Schiacciasassi azzurro – Niente da fare, per i padroni di casa, neanche nel secondo set. Il parziale è dominato dagli azzurri dal primo all’ultimo punto. Zaystev, Juantorena e un ritrovato Pippo Lanza tornano quelli che hanno asfaltato la Russia e per la Bulgaria non c’è niente da fare. Muro, servizio e difesa: l’Italia vince il set 14-25.
 

Piccolo passaggio a vuoto – Dopo i primi due set praticamente perfetti, l’Italia cala evidentemente nel terzo parziale. In realtà oltre al calo azzurro c’è da registrare anche il ritorno prepotente della Bulgaria che limita gli errori e trova con facilità il cambio palla. L’Italia è avanti al primo time out tecnico per 7-8 ma al secondo sono i bulgari a condurre per 16-13. Vantaggio che manterranno fino alla fine del set che si chiude sul 25-23.
 

Ci pensa lo Zar – La rimonta già subita contro la Francia con gli azzurri in vantaggio di due set a zero non fa tremare l’Italia. L’inizio del quarto e decisivo set è molto equilibrato come il terzo ma è Zaystev che fa la differenza con il turno di battuta che porta l’Italia sul 12-16 al secondo time out tecnico. La Bulgaria prova rientrare e si porta a meno uno sun 18-19 ma dopo il time out chiamato da Blengini gli azzurri ritrovano la giusta concentrazione e vanno a conquistare la medaglia di bronzo vincendo il set per 25-20. Per l’Italia è il terzo podio consecutivo dopo gli argenti delle edizioni 2013 e 2011.

Tutti i siti Sky