Caricamento in corso...
22 novembre 2015

Champions, l'Italia va: altro tris con Trento, Civitanova e Modena

print-icon
dia

La Diatec Trentino vince a Salonicco nella seconda giornata della Champions (foto da legavolley.it)

IL PUNTO. Seconda giornata e secondo successo per Diatec, Lube e Dhl. Faticano i campioni d'Italia a Salonicco, ma anche qui arriva un'affermazione netta e che conferma il primo posto nella Pool C

di Stefano Locatelli

Seconda giornata e altra abbuffata per le italiane impegnate nella CEV Champions League 2015/16. Sono arrivate altre tre vittorie nette, come all’esordio che confermano il primo posto in classifica di Trento nella Pool C, di Civitanova nella Pool E e di Modena nella Pool F.

I campioni d’Italia della Diatec Trentino sono andati a conquistare i tre punti in Grecia, a Salonicco. Battuto 3-1 l’esordiente Paok del bulgaro Jeliazkov. Un successo però più faticoso del previsto per Lanza e compagni che hanno sofferto almeno fino al terzo set prima di domare i greci. Il cambio di passo è coinciso con la crescita dell’opposto di Trento e capitano della nazionale greca Mitar Djuric (15 punti). Molti positivi anche Oleg Antonov e il centrale argentino Solè, determinante soprattutto a muro, fondamentale nel quale Trento ha fatto la differenza.

La Cucine Lube Civitanova ha fatto invece la voce grossa a domicilio dei polacchi dello Skra Belchatow e dei suoi oltre 8000 fans che gremivano l’Atlas Arena di Lodz. L’anno scorso la squadra allenata da Miguel Angel Falasca eliminò la Lube agli ottavi. In questa edizione si è dovuta inchinare alla strapotenza dell’italo-cubano Osmany Juantorena, che ha chiuso la partita con uno stratosferico 59% in attacco e il titolo di MVP del match. Un 3-1 che consolida l’imbattibilità stagionale dei marchigiani (sette vittorie su sette gare), macchiata soltanto dall’uscita per infortunio del libero Grebennikov nel quarto set, sostituito da Parodi. Da segnalare la prima partita da italiano in Champions League di Ivan Miljkovic.

Un successo che pesa in chiave qualificazione anche quello centrato dalla DHL Modena che ospita dopo 12 anni al PalaPanini un match di Champions League. Avversario di turno il Lotos Trefl Danzica, club polacco allenato dall’ex ct della nazionale italiana Andrea Anastasi. La formazione di Lorenzetti ha giocato in maniera impeccabile per almeno due set, il primo ed il terzo, rischiando molto nel secondo, set nel quale Modena ha annullato due set point al Trefl Sopot prima di chiudere ai vantaggi 30-28. La DHL ha goduto dell’ottimo rendimento di Ngapeth (18 punti) e ha sfruttato la serata di poca vena degli attaccanti avversari. Sia Mika che Troy, hanno chiuso infatti la gara con numeri al di sotto del loro normale standard. Da segnale anche la prestazione del brasiliano di Modena Lucas Saatcamp.

Tutti i siti Sky