Caricamento in corso...
04 dicembre 2015

Champions League: Trento, Civitanova e Modena senza freni

print-icon
tre

Tre vittorie per le italiane anche nella 3.a giornata della Cev Champions League (Foto dal sito trentinovolley.it)

Terza giornata in Europa ed ennesimo en plein dei club italiani, ancora imbattuti in questa edizione. Esame di francese superato a pieni voti dalla Diatec Trento che riceveva l'ex squadra del suo schiacciatore Oleg Antonov, il Tours VB

di Stefano Locatelli

Sono bastati soli tre set ai ragazzi di Radostin Stoytchev per chiudere la pratica il Tours VB e assicurarsi i tre punti in palio che permettono a Trento di finire il girone di andata in vetta al girone C, a punteggio pieno. Nella sfida tra i Campioni d’Italia e quelli di Francia, non c’è stata storia. Solo nel terzo parziale è venuto fuori l’orgoglio della squadra di Mauricio Paes, subito però domata dai trentini che hanno avuto nel centrale belga Simon Van de Voorde il match winner: 15 punti conditi da 5 muri. Da segnalare l’esordio in Champions League delle sloveno Tine Urnaut, rimasto fermo per tutta la prima parte della stagione a causa di una noia muscolare. Suo il muro che ha messo la parola fine alla gara.

Con una prestazione accorta e precisa in tutti i fondamentali anche la DHL Modena ha fatto il suo dovere con il 3-0 rifilato alla giovane Vojvodina Novi Sad. Anche per gli emiliani si tratta della terza vittoria in altrettante partite. Netto nei numeri e nella schiacciante differenza tecnica evidenziata soprattutto nei primi due set. Il primo addirittura chiuso 25-6. La squadra di Lorenzetti ha giocato con grande concentrazione in tutti i fondamentali. A muro non c'è stata partita, 13 quelli di Modena contro i 4 presi dai serbi. A fare la voce grossa il centrale Matteo Piano. Nel complesso voto molto positivo per tutti gli attaccanti di Modena anche se una menzione speciale va ai due serbi Petric e Nikic, rispettivamente 15 e 12 punti.

Tondo anche il successo dell’unica delle italiane ad essere stata impegnata in trasferta. La Lube Civitanova ha fatto la voce grossa in Repubblica Ceca, in casa del Dukla Liberec. Un secco 3-0, in una gara a senso unico con la squadra marchigiana davvero impegnata solo nel 2° parziale chiuso 26-24. Risultato che ha dato indicazioni molto positive a coach Blengini perchè ottenuto schierando una formazione inusuale. Un turn over che ha permesso allo schiacciatore Osmany Juantorena di tirare un po’ il fiato dopo il tour de force di inizio stagione. Con l’italo-cubano in panchina a riposare, la scena se la sono presa lo sloveno Klemen Cebulj (13 punti) e il centrale Marko Podrascanin, top scorer della serata con 17 punti e l’82% in attacco. Grazie a questo ennesimo successo Civitanova consolida il primato mettendo una seria ipoteca sulla vittoria del girone E. Al giro di boa i biancorossi guidano la graduatoria a punteggio pieno con tre lunghezze di vantaggio sui polacchi dello Skra Belchatow e con il vantaggio di giocare in casa due delle tre gare del girone di ritorno.

Trento, Modena e Civitanova torneranno in campo il 16 dicembre per la 4.a giornata, la prima di ritorno. Le avversarie saranno le stesse ma si giocherà a campi invertiti. Non cambierà invece il canale dove poterle vedere, Fox Sports la casa dei Top Players.

 

Tutti i siti Sky