Caricamento in corso...
09 dicembre 2015

Mondiali maschili 2018 in Italia e Bulgaria, la finale a Torino

print-icon
vol

Una tifosa assiste a Francia-Italia del 11 ottobre 2015

Per la prima volta nella storia dopo 18 edizioni una rassegna iridata sarà ospitata da due nazioni. La prima parte del torneo si svolgerà in entrambi gli Stati, la fase conclusiva si giocherà nel nostro Paese.  Il presidente federale Magri: "Attestato di fiducia di buon auspicio per Roma 2024"

Dopo il Mondiale maschile di pallavolo 2010 e quello femminile 2014, l'Italia ospiterà la rassegna iridata maschile 2018 insieme alla Bulgaria. L'ufficialità arriva da Losanna, dove il presidente federale Carlo Magri ha definito gli ultimi dettagli con la Federazione Internazionale, ottenendo l'assegnazione del Mondiale insieme alla Federazione bulgara. Gli accordi con la FIVB prevedono che la prima parte del torneo si svolga nei due Paesi, mentre la fase finale si disputerà interamente in Italia.


Duro lavoro - Per la prima volta nella storia dopo 18 edizioni un Mondiale di Volley sarà ospitato da due nazioni differenti. L'intesa - spiega la federvolley in una nota - è stata raggiunta al termine di "un duro lavoro" portato avanti in prima persona dal presidente Magri, sempre sostenuto in primis dal Consiglio Federale, così come dal presidente del Comitato Olimpico Giovanni Malagò e dalle istituzioni politiche sia nazionali sia regionali. Dopo mesi di lunghe trattative arriva quindi la soddisfazione per il numero uno federale: "La felicità per aver ottenuto un evento così importante come il Mondiale è davvero grandissima. Ancora una volta la Federazione Internazionale ha voluto premiare le capacità organizzative della pallavolo Italiana, messe in risalto dagli ultimi eventi ospitati. Ottenere l'organizzazione di tre Mondiali consecutivi in un contesto economico così complesso e difficile ed è prova del buon lavoro della Fipav. Nel 2010 siamo stati in grado di allestire un Mondiale in 10 città e la risposta della gente è stata ottima. Sulla scia di quel successo allora abbiamo pensato che fosse giusto regalare all'Italia anche un Mondiale femminile e Italia 2014 è stato qualcosa di ancor più incredibile. Adesso sappiamo che ci attende un'ulteriore impresa, ma ripartire avendo negli occhi le splendide immagini dell'ultimo Mondiale e potendo contare sulla preziosa esperienza accumulata è sicuramente un vantaggio. Con buone probabilità sarà Torino a ospitare le finali di un Mondiale che sono convinto possa diventare memorabile".

 


Verso Roma 2024 - Il presidente Magri conclude con i ringraziamenti: "Voglio ringraziare tutte le persone che in questi mesi mi hanno sostenuto: il Consiglio Federale, il Comitato Olimpico e le istituzioni politiche, perché senza il loro appoggio non avrei potuto presentare una candidatura così importante. Penso che l'organizzazione di un Mondiale in Italia sia qualcosa di cui debba andare orgoglioso non solo l'intero mondo pallavolistico, ma tutto il nostro Paese. Spero che questo attestato di fiducia verso la nostra federazione possa essere di buon auspicio per la Candidatura Olimpica di Roma 2024".

 

Tutti i siti Sky