Caricamento in corso...
06 settembre 2008

Jankovic e Serena Williams volano in finale

print-icon
ser

US OPEN. Battute senza troppe difficolta la Dementieva e la Safina, giustiziera nei quarti di finale della Pennetta. L'americana punta a trionfare per la terza volta sul cemento di Flushing Meadows

Prima semifinale - Jelena Jankovic vince la prima semifinale del tabellone femminile battendo la russa Elena Dementieva con il punteggio di 6-4 6-4 in 1 ora e 34 minuti di gioco. La serba si è limitata a mantenere la palla in campo vivendo dei continui errori di una Dementieva apparsa decisamente nervosa. La russa parte forte nel primo set strappando il servizio alla serba in apertura e portandosi avanti 4-2, 0-30. Poi improvvisamente la Dementieva comincia a collezionare una serie di errori gratuiti, la Jankovic ne approfitta e senza fare niente di speciale infila 4 giochi di seguito e si porta a casa il primo set in 46 minuti. Nel secondo set la partita diventa più spezzettata e quattro break di fila (2 per parte) portano il risultato sul 3 pari. La Dementieva continua con il suo gioco discontinuo, affrettando molto gli scambi e non riuscendo a trovare la giusta fluidità con il dritto, il suo colpo forte. La Jankovic ancora una volta si limita a star dietro il gioco dell'avversaria, che intervalla grandi colpi vincenti ad incredibili errori gratuiti. Sul 5-4 Jankovic la russa si trova a servire per rimanere nel match e va totalmente in confusione inanellando un doppio fallo e 2 errori non forzati che consegnano letteralmente il game e la partita alla serba.

Seconda semifinale - Serena Williams regola con facilità in soli due set la russa Dinara Safina, mattatrice, nel turno precedente, della nostra Flavia Pennetta, e vola in finale con la possibilità di conquistare il suo terzo US Open. Serena torna in finale nello Slam statunitense dopo 6 anni: nella sua ultima apparizione (2002) arrivò al titolo battendo la sorella. A fare da protagonista sul cemento di Flushing Meadows è stata una serie di improvvise quanto inaspettate raffiche di vento: nel primo set Dinara Safina, palesemente disturbata dalle avverse condizioni atmosferiche è stata alquanto imprecisa, commettendo ben 27 errori. La Williams si è aggiudicata con facilità il parziale, chiudendo poi la pratica con due break nella parte centrale del secondo set per andare sul 5-1: la russa ha risposto tenendo il servizio nel settimo gioco, prima di alzare definitivamente bandiera bianca. E' fantastico essere di nuovo in finale - ha commentato la Williams a fine gara - la Jankovic è una grande avversaria, e in questo periodo sta giocando molto bene. Non ha niente da perdere, così come non ho nulla da perdere io: penso che sarà una gran bella partita.

Tutti i siti Sky