Caricamento in corso...
15 settembre 2008

Brivido per Contador, tappa a David Garcia

print-icon
con

Caduta senza conseguenze per la maglia oro Alberto Contador

VUELTA/ 15a tappa. Caduta, fortunatamente senza conseguenze, a 40 km dal traguardo per il leader della corsa. Sul traguardo di Ponferrada il sigillo più importate della carriera del 31enne ciclista spagnolo. Quarto Tiralongo

Quindicesima tappa - Dopo i due arrivi in salita dominati da Alberto Contador, gli uomini di classifica della Vuelta di Spagna si sono concessi un giorno di riposo. Lungo i 202 chilometri della Cudillero-Ponferrada spazio agli attaccanti, dunque, e successo dello spagnolo David Garcia, che a quasi 31 anni ha colto il primo sigillo importante della carriera. Il corridore galiziano faceva parte di una fuga di diciasette uomini che comprendeva anche Paolo Tiralongo e Alessandro Vanotti. Le ultime rampe di giornata hanno ridotto a quattro elementi il gruppetto dei battistrada: con Garcia sono rimasti i connazionali David Arroyo e Juan Manuel Garate e il belga Nick Nuyens. Quest'ultimo ha provato un paio di volte ad involarsi da solo, ma a tre chilometri dal traguardo e' stato Garcia a piazzare l'accelerazione vincente e ad imporsi con 17" su Nuyens e Garate. Quarto a 33" Tiralongo.

Brivido per Contador - Il gruppo è giunto dopo un quarto d'ora. Giornata tranquilla per la maglia oro Contador, caduto senza gravi conseguenze a una quarantina di chilometri dall'arrivo: per il castigliano solo uno spavento e qualche escoriazione al ginocchio sinistro. Il capitano dell'Astana mantiene 1'17" su Levi Leipheimer, 3'41" su Carlos Sastre, 4'35" su Ezequiel Mosquera, 5'49" su Robert Gesink e 6'00" su Alejandro Valverde. Domani sedicesima tappa, la Ponferrada-Zamora di 186,3 chilometri: una salita di prima categoria subito dopo il via, ma per i velocisti c'e' tutto il tempo di recuperare e giocarsi il successo allo sprint.

Tutti i siti Sky