Caricamento in corso...
21 settembre 2008

Starace mantiene l'Italtennis in serie B

print-icon
sta

Potito Starace ha regalato il punto del 3-2 all'Italia contro la Lettonia

COPPA DAVIS. Seppi cede al quinto dopo essere stato in vantaggio per due set a zero con Gulbis. Decisivo dunque il successo del tennista campano su Juska. Barazzutti: ''Dal prossimo anno ci riproviamo, la Lettonia ci ha fatto soffrire''

Fino alla fine - Potito Starace regala la vittoria per 3-2 dell'Italia sulla Lettonia a Montecatini, sulla terra rossa del Circolo Tennis Sporting, e la permanenza in serie B, ossia  nel Gruppo I della Zona Europa-Africa di Coppa Davis, agli azzurri guidati da Corrado Barazzutti. La Lettonia scende in serie C. Il ventisettenne campano si è imposto sul lettone Andis Juska in tre set con il punteggio di 6-3, 6-4, 7-6 (3).

Ko Seppi - Ernests Gulbis ha conquistato il punto del 2-2 battendo nel singolare di apertura della terza ed ultima giornata Andreas Seppi in cinque set dopo averne rimontati due: 36 57 63 76 (3) 63 il punteggio dopo circa quattroSeppi, numero uno della squadra e 28 del ranking, è partito fortissimo. Solido e preciso da fondo campo ha messo subito pressione a Gulbis. Il ventenne di Riga, 50 del ranking Atp (era 38 lo scorso agosto), è uno dei giocatori emergenti del circuito: quest'anno ha raggiunto i quarti di finale al Roland Garros e al Masters Series di Cincinnati. Andreas ha centrato il break al secondo game, quindi è salito sul 3-0. C'è stata però la reazione di Gulbis: contro break al quarto gioco, poi 3-3. Andreas ha salvato una palla break nel settimo game (risposta di rovescio in rete del lettone), è andato sul 4-3, quindi ha ancora strappato il servizio a Gulbis per poi chiudere al suo turno di battuta sul 63. Nella seconda partita grande equilibrio fino al 5-5, poi ecco il break decisivo del ventiquattrenne altoatesino che nel game successivo ha chiuso sul 75. A questo punto Gulbis ha avuto una reazione: si è aggiudicato il terzo set 63 strappando il servizio all'azzurro nel sesto gioco, quindi è salito sul 5-2 nel quarto sfruttando un calo di Seppi. Il lettone è andato a servire sul 5-4 e sul 30-30 è stato a due palle dal quinto set. Andreas ha recuperato salendo sul 6-5, ma ha ceduto il tie break (7-3). Nella quinta ed ultima partita l’azzurro ha centrato il break portandosi sul 3-1 (risposta incrociata vincente di rovescio), ma il lettone ha rimontato portandosi sul 4-3. Nell’ottavo game Seppi ha annullato due palle break (15-40 sul suo servizio) ma ha poi ceduto la battuta. Gulbis non si è lasciato scappare l'occasione ed ha mantenuto il servizio aggiudicandosi set (63) e match. Decisiva la sfida tra Starace e Juska.

I commenti - "Noi soffriamo sempre, sappiamo che la Davis è sempre difficile, ora ricominciamo per ritornare in A. Il cammino non è lungo ma è difficile, i ragazzi ci sono e giocano bene". Non sta nella pelle il capitano dell'Italtennis Corrado Barazzutti per aver battuto la Lettonia grazie all'ultimo match vinto da Starace, risultato che consente  all'Italia di restare nella Serie B della Coppa Davis. "Dal prossimo anno - aggiunge Barazzutti - ci riproviamo- la Lettonia ci ha fatto soffrire, Gulbis ha grande talento". A parlare subito dopo la vittoria di Starace su Andis Juska è anche l'altro azzurro Anreas Seppi: "Sono stati tre giorni molto duri, ci è voluto Starace alla fine per vincere. Gulbis farà strada. Sono contento per Potito". Appena ripreso fiato dopo aver conquistato il punto decisivo per l'Italia dice la sua il protagonista della giornata Potito Starace: "Anche oggi ho fatto due partite, quella di Andreas per cui tifavo mentre ero negli spogliatoi e la mia. Era troppo importante vincere, sono felice per tutta l'Italia del tennis. Noi abbiamo una squadra da serie A, ma negli ultimi anni non siamo stati fortunati con i sorteggi". 

Tutti i siti Sky