Caricamento in corso...
25 settembre 2008

Bettini: io posso riscrivere la storia del ciclismo

print-icon
bet

Domenica ai Mondiali di Varese il lombardo può entrare definitivamente nell'Olimpo del ciclismo: dopo i trionfi di Salisburgo e Stoccarda, va infatti a caccia di un tris che lo consegnerebbe alla leggenda

A Varese per un tris incredibile, dopo i trionfi di Salisburgo e Stoccarda: Paolo Bettini sa che sul circuito lombardo può entrare definitivamente nell'Olimpo del ciclismo, eppure ostenta serenità a soli tre giorni dalla gara iridata.

"Ho la possibilità di scrivere la storia dei Mondiali, perché nessuno ha vinto per tre volte di fila. Mi dovrei agitare per questo, ma sono tranquillo", assicura il campione toscano, che ai microfoni Sky spiega di essere tranquillo anche perché avrà al fianco un team pronto ad aiutarlo in qualsiasi momento. "Siamo un bel gruppo, ovviamente è una squadra nazionale ma tutto questo parte da fuori. Siamo gruppo di amici - prosegue Bettini -. Ci conosciamo da anni e abbiamo convidiviso tante esperienze. Sanno che sarà una giornata particolare".

In ogni caso domenica, a casa Bettini, si festeggerà perché la figlia, Veronica, compirà 5 anni e allora Paolo indossa subito le vesti di papà e dice: "Comunque vada si festeggia, anche senza la maglia. Credo che 5 anni siano importanti, non vanno sottovalutati...".

Tutti i siti Sky