Caricamento in corso...
05 ottobre 2008

Armstrong non ci sta: "Ho vinto in modo pulito"

print-icon
arm

Lance Armstrong difende i suoi successi alla Grande Boucle

Il texano che sarà ai nastri di partenza del prossimo Tour de France replica alle accuse sull'onestà dei suoi successi formulate dal nuovo presidente dell'Aso Jean-Etienne Amaury

La replica - "Ho vinto il Tour per sette anni di seguito e non sono mai stato trovato positivo nonostante sette anni di intensi controlli". Lance Armstrong non ci sta e respinge le accuse sull'onestà dei suoi successi alla Grande Boucle tra il 1999 e il 2005, prima con la Us Postal poi con la Discovery Channel. "Abbiamo sempre vinto in modo pulito e onesto - sottolinea il texano - E poi, guardando i numeri, non ci sono mai più stati tanto audience televisivo, tanti media provenienti da tutto il mondo, tanta gente lungo la strada e tanti scommettitori".

L'accusa - Armstrong, che tornerà alle corse la prossima stagione con l'Astana, non vede "imbarazzo" nella sua scelta, rispondendo a Jean-Etienne Amaury, nuovo presidente dell'Aso, che all'Equipe aveva dichiarato: "Non si può dire che lui non imbarazzi il Tour de France, visto che ha con la Grande Boucle una storia abbastanza complicata". Il trentasettenne di Plano ha intrapreso la sfida del ritorno alle corse per sensibilizzare l'opinione pubblica sul cancro, malattia da cui è stato colpito nel 1996 e da cui è guarito".

Tutti i siti Sky