Caricamento in corso...
06 ottobre 2008

Tour 2008, Piepoli (due volte) e Schumacher positivi all'Epo

print-icon
pie

Le positività dei ciclisti sono state riscontrate nell'ambito di controlli antidoping ulteriori e più approfonditi disposti dalle autorità ciclistiche con il controllo incrociato sangue-urine

Il corridore italiano Leonardo Piepoli è stato trovato positivo all'Epo di ultima generazione (Cera) per due volte al Tour de France di quest'anno, il 4 ed il 15 luglio. Lo si è appreso in ambienti del ciclismo. La positività di Piepoli, che era compagno di squadra di Riccò nella Saunier Duval, è stata riscontrata nell'ambito di controlli antidoping ulteriori e più approfonditi disposti dalle autorità ciclistiche. L'audizione si terrà negli uffici dello stadio Olimpico di Roma. Piepoli era stato già sentito una prima volta dalla Procura il 31 luglio, ma in quel momento non era ancora ufficiale la sua positività: il 18 luglio il corridore e il suo compagno di squadra Riccardo Riccò erano stati licenziati dalla Saunier Duval, ma per Piepoli si era parlato dapprima solo di reticenza sulla vicenda.

Leonardo Piepoli è nato il 29 settembre 1971 a Chaux-de-Fonds (Svizzera), è italiano a tutti gli effetti anche se gareggia con una licenza di Monaco; è alto 172 cm per un peso forma di 52 kg. E' uno scalatore. Passato professionista nel 1995 con la Refin-Tollo, con cui ha corso fino al 1997, Piepoli si è trasferito per un anno alla Saeco-Cannondale (1998). Dal 1999 al 2003 ha gareggiato per la Banesto e nel 2004 è ingaggiato dalla Saunier Duval-Prodir, con cui nel 2007 ha vinto la decima tappa del Giro d'Italia, con arrivo al Santuario di Nostra Signora della Guardia e la nona tappa della Vuelta di Spagna con arrivo a Cerler. Quest'anno ha centrato una vittoria al Tour de France, la decima frazione con arrivo all'Hautacam, prima di essere licenziato. In carriera ha conquistato 32 successi.

Anche il tedesco Stefan Schumacher del team Gerolsteiner è stato trovato positivo al Cera, l'Epo di terza generazione, in occasione dell'ultimo Tour de France. Lo riferisce l'edizione online del quotidiano sportivo francese L'Equipe. La positività di Schumacher, vincitore di due prove a cronometro e due giorni in maglia gialla nella Grande Boucle della scorsa estate, è emersa nello stesso giorno di quella del pugliese Leonardo Piepoli, convocato per venerdì dalla Procura Antidoping del Coni. L'Equipe riferisce che la positività di Schumacher, che aveva superato i test sulle urine effettuati dal laboratorio parigino di Chatenay-Malabry, è stata appurata incrociando i risultati offerti dai campioni ematici analizzati la scorsa settimana dal laboratorio di Losanna, in Svizzera, e dall'agenzia antidoping francese. Il corridore tedesco positivo all'Epo di ultima generazione al Tour de France, è stato sospeso con effetto immediato dalla sua squadra, la Gerolsteiner. "Il direttore del Tour Christian Prudhomme mi ha confermato che Stefan Schumacher è risultato positivo alla Cera", ha spiegato il team manager Hans-Michael Holczer.

Tutti i siti Sky