Caricamento in corso...
08 ottobre 2008

Saviano: solo sul ring sono me stesso

print-icon
gom

Una scena dal film Gomorra: i due aspiranti camorristi s'allenano a sparare con le armi rubate ai Casalesi

L'autore di Gomorra si dà alla boxe, allenandosi in una palestra di periferia a Napoli: il mio mito è stato Pietro Aurino di Torre Annunziata, un massimo leggero strepitoso. Sin da ragazzo ho amato i guantoni

Roberto Saviano, l'autore di "Gomorra", si è dato alla boxe. La notizia è riportata dal quotidiano "Il Mattino" di Napoli. Saviano dovrebbe combattere già a dicembre prossimo: al momento, si sta allenando in una palestra di periferia. L'autore di "Gomorra" dice che sin da ragazzo ha amato "la boxe. Il mio mito è stato Pietro Aurino di Torre Annunziata, un massimo leggero strepitoso".

"Il primo giorno sul ring ero completamente impacciato - aggiunge ancora Saviano - avrei potuto mollare. E invece la boxe mi salva, con tutto quello che accade: la vita blindata, gli affetti negati, le minacce e i continui spostamenti... Spesso non vengo creduto, ed è una beffa. Solo sul ring mi sento me stesso: lì non sono più teso, nervoso, non alzo la voce, non debbo pensare che chi mi è vicino possa tradirmi da un momento all'altro".

Tutti i siti Sky