Caricamento in corso...
25 ottobre 2008

Zettel fa la Gigante a Soelden. Solo quarta Denise Karbon

print-icon
den

Denise Karbon in azione sugli sci sulla neve di Soelden

SCI. L'austriaca ha vinto la prova d'apertura della Coppa del Mondo femminile precedendo di 98 centesimi la finlandese Tanja Poutiainen. Terza l'altra austriaca Andrea Fischbacher. Debutto amaro per tutte le altre azzurre in gara

Tre centesimi. Questo il margine che ha lasciato Denise Karbon ai piedi del podio della gara inaugurale della Coppa del Mondo femminile di sci. Il gigante di Soelden parla austriaco, con Kathrin Zettel dominatrice e Andrea Fischbacher terza dietro la finlandese Tanja Poutiainen e davanti alla finanziera di Castelrotto. Se lo sci femminile italiano non arrivasse da una stagione a dir poco esaltante, si parlerebbe di debacle. Solo la Karbon tra le prime dieci, Manuela Moelgg fuori nella prima manche dopo poche porte, Camilla Alfieri quindicesima e Nicole Gius ventiduesima. Anche Giulia Gianesini e Irene Curtoni sono finite fuori nella prima prova, mentre non si sono qualificate alla seconda manche Chiara Costazza e Nadia Fanchini.

Nessun dramma, la stagione è agli inizi e si può solo migliorare. "Sono comunque contenta- ha spiegato Denise Karbon- Non mi sento ancora a posto e devo ancora lavorare un po', ma sento di avere ampi margini di miglioramento. I distacchi non sono stati eccessivi, sono lì con le altre ed estremamente fiduciosa. Ho sentito un po' di pressione nella prima manche, poi e' andata meglio. Il pettorale rosso? Me lo porto a casa e me lo tengo vicino al letto, ho la sensazione che tra poco potrò rimetterlo". Più abbattuta Manuela Moelgg. "Ho fatto un errore abbastanza banale- ha dichiarato la sciatrice di San Vigilio di Marebbe- Ho lasciato andare troppo in un punto in cui la pista girava molto. Stavo andando bene e questo mi fa arrabbiare. Meglio, comunque, uscire sapendo di andare bene, che arrivare con due secondi di distacco. Il mio pensiero ora va allo slalom di Levi".

Dovrà confermarsi su livelli di eccellenza, invece, la Zettel che è tornata al successo dopo quasi due anni (28 dicembre 2006, gigante di Semmering) e che lo scorso anno aveva ottenuto tre podi, tra cui un terzo posto sempre a Soelden. Sorpresa di giornata è la britannica Chemmy Alcott, ventottesima dopo la prima manche, che ha chiuso al decimo posto. Grande prestazione per quel fenomeno svizzero che porta il nome di Lara Gut. Partita con il pettorale numero 37, la diciassettenne ha terminato la prima prova al quarto posto e ha chiuso la gara in quinta posizione. Male Nicole Hosp, che ha saltato una porta ed è finita ventottesima in classifica, mentre inizia con un nono posto la detentrice Lindsey Vonn. La statunitense ha raccolto punti in una specialità non propriamente sua: toglierle la sfera di cristallo sarà cosa dura. L'appuntamento con lo sci femminile è per il 15 novembre con lo slalom di Levi, in Finlandia.

Tutti i siti Sky