Caricamento in corso...
04 novembre 2008

Bentornata Sei Giorni, nel segno di Bettini

print-icon
bet

A nove anni dall'ultima edizione, torna sino a domenica a Milano la classicissima di ciclismo su pista. L'ex campione del mondo azzurro sarà il personaggio più importante della manifestazione, affiancato allo spagnolo Juan Llaneras

A nove anni dall'ultima edizione disputata nel 1999 al Datch Forum di Assago, la 29ma Sei Giorni di ciclismo su pista di Milano tornerà da oggi in calendario, sino a domenica 9 novembre, nell'ambito del 66° Salone del Ciclo e Motociclo (Eicma) realizzato al polo fieristico di Rho-Pero.

Alla sua ultima apparizione agonistica della carriera, Paolo Bettini, campione del mondo su strada nel 2006 e 2007, sarà il personaggio più importante della manifestazione: affiancato allo spagnolo Juan Llaneras, vincitore dell'Americana su pista nelle ultime due Olimpiadi, il corridore toscano ripartirà forte del successo del novembre scorso nel Bikes4Show, la quattro giorni in velodromo allestita nella scorsa edizione di Eicma.

Il lavoro organizzativo di Silvio Martinello, direttore dell'evento, ha consentito di reinserire la Sei Giorni nel calendario internazionale di specialità dopo appena un anno di esperimenti. Sulla pista in legno di Rho-Pero, saranno undici le coppie che daranno battaglia a Bettini e Llaneras: tra gli stradisti impegnati spiccano i nomi di Filippo Pozzato, vincitore della Milano-Sanremo 2006, accoppiato all'australiano Luke Roberts, e del cronoman azzurro Manuel Quinziato, secondo di recente al Gran Premio delle Nazioni di Herbiers, affiancato dall'esperto olandese Leon Van Bon. Molta attesa circonderà infine il giovane dilettante Elia Viviani, neocampione europeo dell'Americana, che lottera' per il podio della Sei Giorni in coppia con lo svizzero Alexander Aeschbach.

Tutti i siti Sky