Caricamento in corso...
05 novembre 2008

Bettini dopo la caduta: "Forse continuo la Sei Giorni"

print-icon
bet

Il ciclista livornese è in ripresa dopo il brutto incidente di martedì: "E' stato davvero un volo spaventoso, avverto ancora dolori al collo e alla schiena, ma è tutto nella norma. Potrei anche decidere di proseguire la gara"

"Avverto ancora dolori al collo e alla schiena ma tutto è nella norma: mi do tempo sino a stasera per decidere se proseguire la Sei Giorni di Milano": Paolo Bettini ha tracciato questo mattina un quadro delle sue condizioni di salute dopo la rovinosa caduta di ieri al velodromo di Rho-Pero che ha richiesto il ricovero in ospedale. "La cosa più importante per me è di non aver riportato serie lesioni nella mia ultima apparizione agonistica della carriera - ha proseguito Bettini, iridato su strada nel 2006 e 2007, che aveva lasciato in serata l'ospedale milanese Sacco per rientrare in hotel - L'incidente è stato terribile: ho avuto un vuoto di memoria di alcuni minuti ma, rispetto alle conseguenze che avrei potuto subire, la mia condizione attuale è rassicurante".

Il regolamento della Sei Giorni prevede la neutralizzazione dalla classifica a punti fino a un massimo di 36 ore di durata della competizione: per questo Bettini, in gara in coppia con l'iberico Llaneras, ha tempo sino a domani, giovedì, per rientrare in corsa conservando il punteggio personale acquisito sino a ieri prima dell'impatto contro il muretto di protezione del velodromo causato dalla caduta di Popovych e Roberts.

Tutti i siti Sky