Caricamento in corso...
26 novembre 2008

18 minuti senza fiato: Genoni si riprende il record di apnea

print-icon
gia

La concentrazione di Gianluca Genoni prima di ogni prova

Prova straordinaria dell'italiano che è rimasto immerso per 18' e 03'' abbattendo di un minuto il primato dell'inglese Blaine: "Sono davvero felice, stavolta ho avuto paura di non farcela, ma ho trovato dentro di me la forza per andare avanti e resistere"

Gianluca Genoni ha stabilito questa mattina nella piscina del centro termale Airone di Goito (Mantova) il record mondiale di apnea statica. E' sceso nella piscina con l'acqua ad una temperatura di 34 gradi ed è rimasto immerso per 18'03"69. Il precedente record, detenuto dall'inglese David Blaine, era di 17'04". Durante l'immersione Genoni è stato costantemente assistito dal suo staff tecnico e medico e tutto si è svolto nel migliore dei modi. Genoni è anche primatista mondiale di apnea profonda. La sicurezza nella pratice dell'apnea è sempre stata ai primi posti delle preoccupazioni di Gianluca nella preparazione di tutti i suoi numerosi record mondiali e ha permesso all'atleta di aumentare le profondite raggiunte senza rischiare troppo.

Il traguardo di oggi ha un duplice significato per Gianluca, oltre che essere l'ennesima sfida vinta, permette di riportare questo primato nelle mani di un apneista puro, visto che il precendente record di 17'04" era finito nelle mani dell'illusionista inglese David Blaine che aveva fatto dell'apnea un'attività poco sportiva e molto spettacolare. "Sono molto felice - ha detto Genoni - perchè davvero questa volta ho avuto paura di non riuscirci e invece ancora una volta ho trovato dentro me la forza che mi ha permesso di andare oltre. Come per le discipline pure dell'apnea anche questa, così anomala, ha richiesto una forza mentale che non credevo più di avere. Ho ritrovato la forza in grazie alle persone che mi stanno vicino che mi hanno aiutato a crederci"

Tutti i siti Sky