05 gennaio 2009

Lo slalom vien di notte, proprio come la Befana

print-icon
ivi

Il croato Ivica Kostelic comanda in slalom. All'Epifania si scia in casa sua

Martedì lo speciale maschile a luci artificiali di Zagabria. Giorgio Rocca punta al podio: "La condizione cresce, ho tanta voglia di dimostrare ancora le mie capacità e punto a ritagliarmi una seconda mini carriera da protagonista da qui a Vancouver 2010"

Iniziare il nuovo anno come si è concluso il vecchio. Questo il proposito di Giorgio Rocca, che punta al podio nello slalom notturno di Zagabria, in programma martedì (prima manche alle 15,30, seconda alle 18,30). Sulle nevi croate, il trentatreenne di Livigno cercherà di migliorare il quarto posto ottenuto nella prova dell'Alta Badia, l'ultima del 2008.

"Sto bene - spiega lo sciatore -. Dopo Mosca ho fatto solo un allenamento leggero. Le motivazioni sono tante anche perché comincia un mese particolarmente importante: solo in gennaio avremo cinque slalom, Adelboden, Wengen, Kitzbuehel, Schladming e Garmisch, in venti giorni e il quarto posto in Alta Badia mi ha dato molta fiducia. La condizione cresce, ho tanta voglia di dimostrare ancora le mie capacità e punto a ritagliarmi una seconda mini carriera da protagonista da qui a Vancouver 2010, passando per i Mondiali in Val d'Isere".

Con il carabiniere ci sarà anche Manfred Moelgg, quinto nello slalom italiano, ma il favorito è il croato Ivica Kostelic, pronto a dare l'assalto a Jean-Baptiste Grange, pettorale rosso della specialità. Attese anche le prove dello statunitense Bode Miller, dell'austriaco Benjamin Raich e del norvegese Aksel Lund Svindal, leader della classifica generale. In Alta Badia, poco prima di Natale su una pista con poca  pendenza e non adatta agli azzurri, gli italiani erano riusciti a piazzare un pacchetto di tre atleti dal 4° al 6° posto: Rocca, Moelgg e Thaler. Adesso, con il decisivo mese di gennaio, è arrivato il momento di fare sul serio, di entrare in piena forma e di ottenere risultati. Anche perché, nelle prime due settimane di febbraio, ci saranno i Campionati mondiali in Val d'Isere. Così gli azzurri devono cominciare a tirar fuori le unghie, cominciando con lo slalom di domani a Zagabria.

Tutti i siti Sky