12 gennaio 2009

Bartoli, il Leoncino delle Fiandre sta tornando

print-icon
mic

Michele Bartoli, 39 anni a maggio, potrebbe tornare a corerre con la Isd-Ner

Il campione pisano ha lasciato le corse nel 2004, ma a 38 anni è vicino al clamoroso rientro con la Isd-Neri, formazione al debutto. Il team manager Citracca: "Idea intrigante, tra 15 giorni potrebbe esserci l'accordo"

INTERVIENI NEL FORUM

Michele Bartoli, l'ex campione pisano, che è stato uno dei più grandi  specialisti delle corse di un giorno potrebbe tornare a correre  con la Isd-Neri. Bartoli, soprannominato il Leoncino delle  Fiandre per i suoi successi nelle classiche del Nord, aveva  manifestato la voglia di tornare a gareggiare nei mesi scorsi e  il suo desiderio sembra essere diventato un' idea intrigante per  il team manager della squadra, Angelo Citracca. "Se mi chiedete  quanto è vera questa idea, vi rispondo al 99%. Stiamo lavorando  per l'accordo e credo che entro 15 giorni la situazione potrebbe  essere definita. Vedremo se potrà andare in porto".

La Isd-Neri è una formazione al debutto. E' un team professional con capitale ucraino e organizzazione toscana.  Oltre a Citracca ne fanno parte Luca Scinto, che ricoprirà il ruolo di direttore sportivo e Mario Cipollini che sarà consulente tecnico e per l'immagine. La squadra (21 corridori)  e' stata presentata la scorsa notte in un locale di Marina di  Pietrsanta. Tra le punte ci sono Giovanni Visconti, Dmytri  Grabovsky, Andrey Grivko e contera' sull' esperienza di Dario  David Cioni e Leonardo Scarselli. Tra le aspettative del team,  per le corse in Italia, c'è la partecipazione alla  Tirreno-Adriatico, alla Sanremo e al Giro. "Poter gareggiare in  queste tre competizioni, al primo anno di vita, sarebbe il  massimo", ha detto Scinto.

Michele Bartoli, 39 anni il prossimo maggio, aveva lasciato l'agonismo al termine della stagione 2004: il suo ritorno  aggiungerebbe classe al team. "L'idea di averlo con noi mi intriga - ha detto Citracca - si sta allenando forte, esce con  Ivan Basso e mi dicono che ha una forma strepitosa: in salita riesce a togliersi dalle ruote il varesino. Non dico che  potrebbe portarci grandi successi, ma tenere alto il nome della squadra sì e darci punti importanti per la classifica che  stabilisce le migliori formazioni dell' anno". Del possibile ritorno di Bartoli, Cipollini si è limitato a dire: "E' una  scelta che spetta a Citracca".

Nel palmares di Bartoli, ci sono anche le due medaglie di bronzo ai mondiali del 1996 e 1998, la Coppa del mondo nel '97 e '98, il Fiandre nel 96, La Liegi nel 97 e 98, la Freccia Vallone nel 99, il Lombardia nel 2002 e 2003, l' Amstel gold race nel  2002.    

Tutti i siti Sky