Caricamento in corso...
08 gennaio 2009

Ginnastica, Cassina & C. ripartono da Milano

print-icon
cas

Igor Cassina, dopo la delusione di Pechino, vuole rifarsi agli Europei che si tengono "in casa"

Dal 31 marzo al 5 aprile si terranno i campionati Europei maschili e femminili, di nuovo in Italia a 28 anni da quelli di Roma del 1981. Partecipano oltre 300 atleti da più di 40 Paesi. In dubbio la presenza di Vanessa Ferrari

Il cammino verso i Giochi di Londra del 2012 per la ginnastica artistica si apre a Milano, al Mediolanum Forum di Assago dove, dal 31 marzo al 5 aprile, si terranno i campionati Europei maschili e femminili, di nuovo in  Italia a 28 anni da quelli di Roma del 1981.

Parteciperanno oltre 300 atleti da più di 40 Paesi, e gli azzurri in particolare "hanno grande voglia di riscatto dopo Pechino", come ha spiegato il presidente federale Riccardo Agabio. Da Cassina a Coppolino, ai vari Angioletti, Busnari, Morandi e Pozzo, tutta la squadra maschile, in occasione della  presentazione, si è detta convinta di poter ottenere una medaglia a testa. Più cauta è stata Lia Parolari, campionessa  italiana assoluta e specialista al corpo libero e alle parallele: "Punto a centrare qualche finale, poi per Londra si vedrà".

Assente invece Vanessa Ferrari, il cui Europeo è ancora in  dubbio. "Sta facendo una preparazione particolare dopo l'infortunio al tendine - ha fatto il punto Agabio -. Ci sarà solo se in condizioni fisiche tali da poter ottenere un risultato all'altezza del suo nome". Al di là dei risultati sportivi, gli organizzatori sono convinti che sarà una manifestazione di successo, nell'anno in cui Milano porta la corona di Capitale europea dello sport. Si attendono 30mila visitatori e, a oltre due mesi dall'evento, sono già stati venduti oltre mille biglietti.

Tutti i siti Sky