26 gennaio 2009

Ghiraldini recupera. Troncon: basta agli stranieri mediocri

print-icon
ale

Troncon giocatore, ora l'ex mediano fa parte dello staff tecnico azzurro

Rientra l'allarme per il tallonatore di Calvisano che dunque prenderà parte al Sei Nazioni. Intanto dal ritiro della Nazionale l'ex mediano azzurro si sfoga: "Certi giocatori che arrivano in Italia sono dannosi ai nostri giovani e alla società"

Visite o.k. ed allarme fortunatamente rientrato per Leonardo Ghiraldini, tallonatore e capitano del Cammi Calvisano, escluso dallo stage della nazionale in corso a Roma a causa dell'infortunio alla tibia sinistra riportato venerdì sera in Galles contro i Cardiff Blues nell'ultima giornata della prima fase di Heineken Cup. Tornato in Italia, Ghiraldini si è sottoposto oggi a nuove visite che hanno escluso possibili problemi circolatori causati dal grosso ematoma. Ghiraldini si sottoporrà ad un ulteriore controllo mercoledì a Milano e potrebbe ricevere il via libera per tornare ad allenarsi già dalla prossima settimana. Ovvero da quando (lunedì 2 febbraio) la nazionale italiana tornerà a radunarsi a Roma per preparare l'esordio nel 6 Nazioni, in programma sabato 7 febbraio a Twickenham contro l'Inghilterra.

"Basta con certi stranieri mediocri, dannosi per il rugby italiano. Spero che i direttori sportivi dei club capiscano che non possono acquistare certi giocatori: in Europa ci ridono dietro". E' una furia Alessandro Troncon. Dal ritiro della Nazionale di Nick Mallett, che sta preparando il Sei Nazioni 2009 al via il 7 febbraio con la trasferta in Inghilterra, l'ex mediano di mischia azzurro e attualmente nello staff tecnico si sfoga. Dopo le nuove dure sconfitte dei club italiani nelle coppe europee, Heineken e Challenge Cup, Troncon punta il dito contro gli arrivi di tanti giocatori stranieri che arrivano nei club italiani ma che evidentemente non si rivelano utili alla causa. Tutt'altro. "Basta con certi stranieri che arrivano in Italia, sono dannosi anche per l'ambiente delle società - ha spiegato - E spesso in campo si dimostrano strafottenti, anche con gli arbitri. Sono stufo. Se devo andare a giocare in Europa e poi perdo di 50 punti, allora meglio schierare giocatori italiani soprattutto, che almeno hanno un senso di appartenenza. E' imbarazzante: a parte pochi casi, vedo tanti stranieri inutili, una catastrofe".

Tutti i siti Sky