Caricamento in corso...
14 febbraio 2009

Per correre in bicicletta, l'Iran sceglie il made in Italy

print-icon
wil

Ecco la bicicletta scelta dalla FederCiclismo iraniana

Dopo il Qatar, anche un altro paese mediorientale punta sulla "Wilier Triestina", ultra centenaria casa di Rossano Veneto. I dirigenti: "Inizia così un intenso programma di promozione di questo sport"

INTERVIENI NEL FORUM DEL CICLISMO

I corridori della Federazione ciclistica iraniana useranno biciclette costruite dalla 'Wilier Triestina' l'ultra centenaria casa di Rossano Veneto (Vicenza). Ad annunciarlo i dirigenti della casa costruttrice. Dopo essere state scelte dal 'Doha Team', la squadra professionistica del Qatar, finiranno anche in Iran per volontà della federazione ciclistica di quel Paese.

"I dirigenti del ciclismo iraniano - è detto in una nota dell'azienda vicentina - impegnati in un intenso programma di promozione di questo sport, hanno voluto per i propri migliori atleti il meglio della produzione 'Wilier': nove biciclette del tipo 'Cento1', due del 'Cento Crono' e una 'Le Roi"'. Questa potrebbe essere solo la prima delle commesse che la Federciclismo iraniana intende affidare all'azienda diretta dalla famiglia Gastaldello e i prossimi ordini potrebbero riguardare anche le biciclette per le gare su pista.

Tutti i siti Sky