Caricamento in corso...
17 febbraio 2009

Phelps se la cava, nessun processo: mancano le prove

print-icon
phe

Michael Phelps forografato intento ad aspirare qualcosa dal bong

Il Kid di Baltimora non subirà procedimenti per la foto riportata da un tabloid inglese qualche giorno fa che lo ritraeva intento ad utilizzare un bong, strumento notoriamente usato per aspirare marijuana

Michael Phelps non dovrà affrontare procedimenti disciplinari per la foto, pubblicata da un tabloid britannico, che mostra l'eroe statunitense delle Olimpiadi di Pechino 2008 alle prese con una pipa di vetro solitamente utilizzata per consumare marijuana. Lo sceriffo della contea di Richard, South Carolina, ha fatto sapere che il caso non andrà avanti per insufficienza di prove materiali a carico dell'atleta e per la mancata confessione del diretto interessato.

Phelps, che esce da questo scandalo con una sospensione di tre mesi e la perdita del ricco contratto di sponsorizzazione con il colosso dei cornflakes Kellogg, ha commentato la decisione dello sceriffo con una nuova ammissione di colpa. "Per me l'unica cosa che importa è ammettere che non ho avuto buon senso, ammettere un errore che non ripeterò", ha scritto il nuotatore in una nota: "Ai giovani, in particolar modo, dico di essere cauti circa le scelte che si fanno. Una decisione sbagliata può veramente fare male a voi ed alle persone a cui tenete", ha aggiunto il 'Kid' di Baltimora, vincitore in carriera di 14 medaglie d'oro ai Giochi.

Tutti i siti Sky