26 febbraio 2009

Scherma. Montano: fuggo in Cina per prepararmi a Londra 2012

print-icon
mon

Aldo Montano, che ora lavora col padre al porto di Livorno, esulta dopo l'oro di Atene 2004

L'anticipazione dell'oro nella sciabola ad Atene 2004 al settimanale Panorama: "Vado ad allenarmi per le prossime Olimpiadi, in barba alla Federazione". E si pagherà lui le spese. La polemica dopo la cacciata del suo coach Bauer. LA GALLERY

Aldo Montano si sta preparando per partecipare alle Olimpiadi di Londra 2012, ma parte degli allenamenti  li farà in Cina, con la nazionale locale, allenata da Christian  Bauer. E si pagherà lui le spese. Lo ha anticipato a Panorama, in edicola da domani, lo stesso schermitore, oro nella sciabola ad Atene 2004, volto noto e attuale compagno della showgirl Antonella Mosetti.

"Vado in Cina ad allenarmi per le prossime Olimpiadi, in barba alla Federazione", ha detto Montano che riapre così la polemica con la Federazione italiana scherma che decise di interrompere il rapporto  con il suo allenatore Christian Bauer, attualmente alla guida proprio della squadra cinese. Da lì la decisione di volare a 10mila chilometri di distanza per prepararsi ai prossimi Giochi Olimpici.

Montano ha anche raccontato un episodio curioso. "Ad Atene successe una cosa incredibile. Nell'appartamento affittato dalla Federazione, e quindi una casa privata, trovai i dvd di Montreal 1976 della finale a squadre che mio padre perse con i russi. Assurdo, una  coincidenza pazzesca -spiega Montano- in una casa greca. Me lo metto su e vedo il babbo che fa un colpo incredibile, una stoccata  paragonabile a un gol di tacco nel calcio. Io non lo avevo mai visto, nel '76 non ero nato. Poi sono in pedana, contro un ungherese, eravamo 14-13 per lui e io faccio la stessa stoccata che fece il mio babbo. I compagni mi dissero 'ma tu sei matto a fare quel colpo'. Ecco, quella è la concentrazione, volere a tutti i costi una gara".

Tutti i siti Sky