28 febbraio 2009

''C’era una volta il buio''. La biografia di Fragomeni

print-icon
lib

La copertina di ''C'era una volta il buio'', la biografia di Giacobbe Fragomeni scritta da Valerio Esposti

Valerio Esposti ripercorre le tappe di una carriera e di una vita tormentata come quella del pugile milanese. Il libro in vendita dallo scorso 20 febbraio verrà presentato questa sera alle 21 a Sant’Angelo Lodigiano (LO)

di LUIGI VACCARIELLO

"C’è un numero che rappresenta un elemento ricorrente nella vita di Giacobbe Fragomeni. Che si tratti di una mera questione scaramantica, o di reiterate coincidenze, sta di fatto che nel bene o nel male il numero 5 ha segnato alcuni eventi determinanti. (…)Il 5 novembre 2005 nasceva sua figlia Letizia. Per motivi di segno opposto lui vorrebbe quasi cancellare quel numero, che ha segnato due perdite molto dolorose: il 5 agosto del 1989 moriva sua sorella Mary per overdose. Era il 2000: in data 5 ottobre veniva a mancare sua madre, dopo una dolorosa agonia. Con lei se ne andava l’unica vera persona di riferimento che c’era in famiglia. Alla tragedia familiare avrebbe fatto seguito, due anni dopo, un altro dramma personale: il 5 novembre del 2002 accade ciò che avrebbe potuto fermare definitivamente la sua carriera pugilistica, facendolo magari tornare nel baratro da cui aveva saputo salvarsi (…)la rottura del tendine"(...).

Quella del pugile milanese Giocobbe Fragomeni è una storia affascinante, terribile nella sua crudezza, ma altrettanto stupenda da raccontare. Lo fa molto bene il giovane giornalista Valerio Esposti con “C’era una volta il Buio”, la biografia ufficiale del campione del mondo dei massimi WBC, uscita lo scorso 20 febbraio, che verrà presentata questa sera alle 21.00 al Salone della Banca Popolare di Lodi di Sant’Angelo Lodigiano (LO).

“Giaco”, come viene chiamato da sempre dagli amici storici dello Stadera, quartiere difficile del sudovest milanese, è uno che la vita l’ha presa sempre a pugni. Le esperienze forti sono sempre state il suo pane quotidiano tanto sul ring quanto nella vita di tutti i giorni. I 13 capitoli che compongono il libro (Limina Edizioni con prefazione di David Messina, ndr) accompagnano e fanno vivere al lettore la straordinarietà di una vita intensa e difficile di un ragazzo che ha toccato il fondo e che è poi risalito in cima nel migliore dei modi e con le sue forze.

C’è tutto. Dal trionfo mondiale di Milano del 24 ottobre 2008 agli inizi della sua carriera, in un continuo intrecciarsi di vita quotidiana e sportività. Perché come conclude Fragomeni: “Di sicuro è più facile lasciarsi andare che resistere. Nei libri si leggono definizioni del tipo “vittime della società”, ma sta di fatto che il mondo va avanti anche senza di te. Se vuoi, puoi. Tutto dipende da quanto è grande la tua rabbia, la tua voglia di arrivare. La vita è bella, ho visto anche questo. Voglio vivere tutto! Non è più come quando pensavo che fosse tutta una schifezza». C’era una volta il buio”.
Buona lettura a tutti.

Tutti i siti Sky