Caricamento in corso...
26 marzo 2009

Ciao Parisi: sul ring un Flash. Come la sua morte fulminea

print-icon
aut

Giovanni Parisi era soprannominato Flash per la velocità: fulminea, purtroppo, anche la sua scomparsa

La straordinaria carriera di un grande campione della boxe, morto a 41 anni in un tragico incidente stradale a Voghera. Dall'infanzia di Vibo Valentia all'oro di Seul '88 nei pesi piuma. E alla corona mondiale, due volte. GUARDA IL VIDEO

Giovanni Parisi, per tutti, fin dagli inizi, era Flash, perché sul ring era velocissimo, fulmineo, come la sua morte, arrivata a 41 anni in una notte di inizio primavera. L'urto è stato violentissimo ed entrambi i veicoli coinvolti sono finiti fuori strada, in un fosso accanto alla tangenziale: la parte anteriore della BMW della medaglia d'oro olimpica di Seul, nell'impatto devastante col camioncino, "è come esplosa"  hanno raccontato i primi soccorritori. L'auto si è letteralmente disintegrata, non lasciando scampo a Giovanni. Quando, sul posto, sono arrivati i sanitari del 118,  l'equipaggio medicalizzato non ha potuto far altro che  constatare il decesso dell'ex-campione.

La primavera, quella agonistica, di Giovanni "Flash" Parisi, arriva prestissimo, a 21 anni non ancora compiuti sul ring di Seul, quando il pugile di Vibo Valentia conquista l'oro olimpico nei pesi piuma. gli basta un round, in finale, per mandare ko il rumeno Dumitrescu ed entrare nella storia della boxe italiana e non solo. Talento cristallino e colpi devastanti, un mix letale per gli avversari, qualità che lo portano per ben due volte sul tetto del mondo in due categorie di peso differenti. la prima, nel 1992, quando batte Javier Altamirano e conquista la corona wbo dei pesi leggeri. quella dei supeleggeri la fa sua quattro anni dopo nel 1996 contro Sammy Fuentes.

In mezzo, nell'aprile del 1995, la sconfitta ai punti, al Ceasar's Palace di Las Vegas in un match valido per il titolo dei superleggeri wbc, contro un mito come Julio Cesar Chavez. una carriera straordinaria la sua, non offuscata dagli ultimi sfortunati match contro il portoricano Santos e il francese Klose. uno dei più forti pugili di tutti i tempi. questo, e molto di più, è stato Giovanni "Flash" Parisi. un fulmine, anche nel lasciarci.

Tutti i siti Sky