Caricamento in corso...
05 aprile 2009

Ciclismo, Devolder domina il Fiandre: Pozzato ko

print-icon
dev

Bis storico per Stijn Devolder: il belga ha dominato il Giro delle Fiandre

Edizione n° 93 di una classicissima che ha aperto la settimana verso la Parigi-Roubaix di domenica prossima. Il belga rivince, come nel 2008, sui 261 km da Bruges a Meerbeke caratterizzati da 16 "muri". Azione decisiva sul Grammont, quinto l'italiano

Il campione belga Stijn Devolder ha concesso uno storico bis, rivincendo per distacco il Fiandre che era già stato suo l'anno scorso. Azione dirompente sul muro di Grammont e fuga solitaria verso il traguardo. Il tedesco Heinrich Haussler del team Cervelo, nettamente staccato da Devolder, si è classificato secondo precedendo sul traguardo il belga Philippe Gilbert (Silence-Lotto), il veneto Filippo Pozzato (Katusha) e l'olandese Martijn Maskaant (Garmin-Slipstream). La volata del gruppo è stata caratterizza da una caduta che ha coinvolto diversi corridori. Grazie al trionfo odierno di Devolder, il Giro delle Fiandre conferma il tradizionale dominio dei ciclisti di casa: dal 1987 si contano infatti 14 affermazioni di ciclisti belgi e sei affermazioni italiane (l'ultima di Alessandro Ballan nel 2007).

Come sanno gli appassionati, il pavè sta alla Parigi-Roubaix come i muri al Giro delle Fiandre. E dopo i paesaggi con vista sul mare della Milano-Sanremo, è dunque cominciata la Campagna del Nord proprio con la mitica Ronde, 261 chilometri di corsa resa quasi impossibile dai 16 muri distribuiti negli ultimi 130. Edizione numero 93 di una classica che ha il fascino delle grandi occasioni, di un autentico evento per il Belgio, che parte da Bruges e giunge, passando per Zottegem e per uno scorcio di mare ad Ostenda, sino a Meerbeke, località ad un nulla dalla capitale Bruxelles.

Tanti i momenti chiave di una gara che ha sempre respinto chi si presenta al via con la gamba così così e la determinazione non massimale: uno dei muri più ardui da scalare è stato anche stavolta quello del Grammont, dove le pendenze toccano il 20 per cento. Circostanza che, a 20 chilometri dal traguardo, non può passare inosservata. L'ultimo italiano ad aver vinto il Fiandre, per la cronaca, è Alessandro Ballan, il grande assente per quel cytomegalovirus che lo ha messo ko prima della Classicissima di Primavera.

Il ciclo delle classiche fiamminghe proseguirà mercoledì ancora in Belgio con la Gand-Wevelgem, mentre domenica prossima è in programma in Francia la Parigi-Roubaix. Il 19 aprile si correrà in Olanda la Amstel Gold Race, mentre il 22 ed il 26 aprile sono in calendario in Belgio la Freccia Vallone e la Liegi-Bastogne-Liegi.

Tutti i siti Sky