Caricamento in corso...
15 aprile 2009

Ciclismo, Basso: antidoping a sorpresa alle Canarie

print-icon
iva

Ivan Basso è stato controllato un'altra volta dopo il test del 20 marzo scorso

Il campione della Liquigas è stato sottoposto a un test durante il ritiro agonistico spagnolo in altura sul Monte Teide. Località "pericolosa": alle Canarie oggi vive e lavora, come medico di base, il famigerato dottor Fuentes dell'Operacion Puerto

Ivan Basso è stato sottoposto nella prima mattinata di oggi a un controllo antidoping a sorpresa durante il ritiro agonistico spagnolo in altura sul Monte Teide alle Canarie: a darne notizia è stato lo stesso corridore sul proprio sito. L'atleta varesino, leader del team Liquigas, si trova sul Teide dallo scorso 3 aprile e rientrerà in Italia venerdì prossimo per schierarsi al via il giorno seguente del Gran Premio Nobili Rubinetterie, gara in linea piemontese che costituirà il primo impegno di verifica della sua condizione in  vista dell'obiettivo primario del Giro d'Italia.

Basso, 31 anni, squalificato per sedici mesi fino all'ottobre 2008 a causa del suo coinvolgimento nella Operacion Puerto, era stato sottoposto per l'ultima volta a un controllo a sorpresa lo scorso 20 marzo, nella sua abitazione di Cassano Magnago, alla vigilia della Milano-Sanremo.

Per il suo rientro agonistico in maglia Liquigas nell'autunno scorso, Ivan Basso ha scelto di seguire  la linea della trasparenza che lo ha portato a pubblicare, e aggiornare costantemente, i propri valori ematici sul sito  internet del centro Mapei di Castellanza, dove svolge attività di preparazione sotto la guida del professor Aldo Sassi.

Il Monte Teide, vulcano inattivo e montagna più alta della  Spagna, è diventato negli ultimi tempi la meta della  preparazione di corridori di primo piano: prima di Basso, Damiano Cunego si era allenato ai 3718 metri della vetta delle Canarie nel marzo scorso. Anche il leader della Lampre-Ngc aveva trascorso due settimane in altura con quattro compagni. Ora Basso sta rifinendo la condizione in compagnia, tra gli altri, di Franco Pellizotti, quarto in classifica finale al Giro d'Italia 2008, e seconda punta della Liquigas per la corsa rosa  del prossimo maggio.

Le Canarie sono anche la terra d'origine di Eufemiano  Fuentes, il ginecologo figura centrale dell'operazione Puerto  per aver creato una rete internazionale di somministrazione di  sostanze vietate ad atleti di varie discipline. Fuentes, 64  anni, lavora da fine 2008 in un centro sanitario di Las Palmas, località delle Canarie, con il ruolo di medico di base.

Tutti i siti Sky