30 aprile 2009

Doping, Rebellin vuole le controanalisi. Perquisita casa sua

print-icon
dav

Rebellin chiede le controanalisi. Per il Cio era positivo alla Cera ai Giochi del 2008

Lo rende noto il Coni, che ha ricevuto l'istanza dal legale del corridore accusato di aver assunto Epo Cera ai Giochi del 2008. La Procura Antidoping ha disposto il rinvio dell'audizione prevista per il 4 maggio

COMMENTA LA NOTIZIA NEI FORUM

Davide Rebellin
ha chiesto le controanalisi della positività a Cera riscontrata nei nuovi controlli antidoping del Cio sulle Olimpiadi di Pechino 2008. Lo rende noto il Coni, che ha ricevuto l'istanza dell'avvocato Federico Cecconi, rappresentante del ciclista. La procura antidoping del Coni ha pertanto disposto il rinvio dell'audizione dell'atleta, prevista per il 4 maggio. L'interrogatorio di Rebellin sarà comunque successivo al 28 maggio, data già fissata dal laboratorio francese di Chatenay Malabry per l'effettuazione delle controanalisi.

Intanto, la Guardia di Finanzia ha operato oggi una perquisizione presso l'abitazione di Davide Rebellin, dopo l'annuncio del Cio di una sua positività in occasione dei Giochi Olimpici di Pechino. Perquisito anche l'ufficio di un medico, Enrico Lazzaro, già condannato a 13 mesi di prigione per doping nel 2001, e la casa di un parente di Rebellin, la cui identità non è stata ancora rivelata.

Tutti i siti Sky