08 maggio 2009

Cima Coppi torna al Sestriere. Tutti i numeri del Giro

print-icon
cip

Mario Cipollini: suo il record di tappe vinte, 42. Una in più di Binda

Niente più vetta del Blockhaus in Abruzzo. Intanto, quante curiosità. Sono in tutto 328.309 i km percorsi dal Giro dal 1909 all'arrivo dell'anno scorso a Milano, 11 i vincitori che si sono aggiudicati la classifica finale senza mai vincere una tappa

E' cambiata la Cima  Coppi del 92mo Giro d'Italia, edizione del  Centenario. Non sarà più in Abruzzo, sui 2.064 metri del Blockhaus, dove si concluderà la 17ma tappa il 27 maggio prossimo, ma al termine della salita del Sestriere. Lo ha comunicato il patron della corsa rosa, Angelo Zomegnan, spiegando che la decisione deriva dal fatto che la tappa del Blockhaus si concluderà 2 km prima della vetta. La Cima Coppi del Giro, dunque, tornerà in Piemonte, nella 10ma tappa (19 maggio), la Cuneo-Pinerolo, e sarà posta a quota 2.035, sul colle del Sestriere. In un primo momento, la Cima Coppi era stata individuata sempre nell'ambito della Cuneo-Pinerolo, ma sul Col d'Izoard; poi, in seguito alla modifica del percorso della Cuneo-Pinerolo, era stata spostata sul Blockhaus, in Abruzzo.

Intanto, merita sottolineare che dal riscontro numerico del Giro riemergono fatti e personaggi entrati a pieno titolo nella storia del ciclismo. Ma anche curiosità e singolari primati che nemmeno il tempo è iuscito a cancellare. Ecco dunque nel dettaglio alcuni dei numeri più importanti della  corsa rosa.

5: le vittorie di Alfredo Binda, Fausto Coppi ed Eddy Merckx.
9: i podi di Felice Gimondi (3 vittorie, 2 secondi posti, 4  terzi).
12: le vittorie di tappa conquistate in una sola edizione del Giro d'Italia da Alfredo Binda (1927)
42: le vittorie di tappa conquistate in carriera da Mario Cipollini, che ha superato Alfredo Binda, fermo a quota 41.
78: i giorni trascorsi in maglia rosa dal belga Eddy Merckx, seguono Binda (59) e Moser (57).
4: le vittorie nella classifica a punti di Francesco Moser e del suo rivale Giuseppe Saronni.
7: le vittorie di Gino Bartali nella classifica del Gran premio della montagna.
12: le vittorie di Francesco Moser nelle cronometro individuali, 4 delle quali conquistate nei prologhi.
53,771 km/h: è la media fatta registrare dallo svizzero Alex Zuelle nel 1998, in una tappa a cronometro di 40 km.
48,521 km/h è la media più alta fatta registrare in una  tappa in linea dal vincitore Mario Cipollini (1997), sui 128 km  del Lido di Venezia.
38,937 km/h è la media piu' elevata fatta registrare da Giuseppe Saronni al Giro vinto nel 1983.
18: il più alto numero di partecipazioni al Giro, nessuno ne ha disputati più di Vladimiro Panizza.
298: il più alto numero di iscritti, che risale al 1928.
54: il numero più basso di partecipanti si registrò nell'edizione del 1912.
8: il minor numero di corridori classificati nel 1914.
430: i km della tappa più lunga nella storia del Giro, la Lucca-Roma dell'edizione del 1914, che venne vinta da Costante  Girardengo.
4.337: i km del Giro più lungo della storia, che si disputò nel 1954.
34: gli anni (più 5 mesi) del vincitore più anziano. E' il toscano Fiorenzo Magni a detenere questo primato, stabilito nel  1955.
20: gli anni del vincitore più giovane, primato detenuto da Fausto Coppi, che s'impose nel 1940.
45: le volte in cui la città di Roma è stata sede d'arrivo di una tappa del Giro.
81: le volte in cui Milano è stata città sede conclusiva di una tappa del Giro.
328.309: i km percorsi dal Giro dal 1909 all'arrivo dell'anno scorso a Milano.
1.709: sono le tappe disputate in 99 anni di Giro d'Italia.
11: i vincitori del Giro che si sono aggiudicati la classifica finale senza mai vincere una tappa. Tra essi anche Bartali (1946) e Contador, che si è imposto l'anno scorso.
64: sono i vincitori italiani del Giro, mentre tra gli stranieri si sono affermati 7 belgi, 6 francesi, 3 svizzeri e 3  spagnoli.
4: i vincitori del Giro che sono rimasti in testa dall'inizio alla fine della corsa: Girardengo nel 1919 (10 tappe); Binda nel 1927 (15 tappe); Merckx nel 1973 (20 tappe); Bugno nel 1990 (21  tappe in rosa).
2.448: i km del Giro più breve della storia, quello del 1909, il primo.
14: le edizioni portate a termine da Bartali e Gimondi, entrambi vincitori di tre edizioni.
151: i successi di tappa conquistati da corridori belgi. Seguono gli spagnoli (91), i francesi (55), gli svizzeri (51), i tedeschi (22), gli olandesi (21) i russi (19).

Tutti i siti Sky