Caricamento in corso...
11 maggio 2009

Coca che passione: quando lo sport imita la vita. Da babbei

print-icon
coc

Coca e narcotrafficanti: immagine drammaticamente associata, ormai, anche al mondo degli sportivi professionisti

Storie di neve. Il tennista Richard Gasquet ma, nel giro di una quindicina di giorni, anche il calciatore Moris Carrozzieri e il ciclista Tom Boonen. E, meno di recente, il 27enne attaccante del Monaco 1860, Berkant Goktan. O Francesco Flachi. Perchè?

di PAOLO PAGANI

Richard Gasquet oggi. Ma, nel giro di una quindicina di giorni scarsi, anche il calciatore Moris Carrozzieri e il ciclista Tom Boonen. E, meno di recente, il 27enne attaccante del Monaco 1860, Berkant Goktan, poi licenziato in tronco dalla sua squadra. O Francesco Flachi della Samp, squalificato per anni. Ci sarà una ragione se, oltre che in discoteca, anche tra gli sportivi la cocaina tira (è il caso di dirlo) così forte. Tutti cocainomani, tutti recidivi.

Senza arrivare al capostipite della stupefacente metodologia d'allenamento, Diego Maradona, bisogna precisare che la coca non migliora affatto le prestazioni. Non è l'Epo, non è il nandrolone. E nemmeno il ginecologo maschile Eufemiano Fuentes, il medico spagnolo della famigerata Operacion Puerto del ciclismo, la consiglierebbe ai suoi pazienti. E' sostanza, semmai, per gli im-pazienti. Per chi ha fretta. Un'ecatombe di squalifiche, vite deragliate, scemenza salvo pentimento a posteriori. Cliccare su Google alla voce sportivi cocaina fa sprizzare dal motore di ricerca 63.300 articoli nel tempo di 0,24 secondi. Quello che ci mette una narice media ad aspirare la quantità sufficiente a far sentire superuomo un ebete.

Inutile star qua a cercare sofisticate ragioni sociologiche. E questo, e quello, e lo stress. I giovinotti e le giovinotte si drogano, tutti gli sportivi sono giovani & belli, e a tutti loro piace probabilmente rubare sesso sprint tra una corsa e una partita. Il punto, semmai, è che nemmeno lo sport mette in salvo. Credi che educarti alla fatica, allo spirito di squadra, al rispetto delle regole condivise ti porti lontano dalle piste innevate? Macchè. Una volta si diceva: lo Sport, modello di vita. Forse è il caso di rovesciare l'aforisma: la vita, specie se da babbeo, è modello per lo Sport. Tutto. Peccato ci caschino in tanti.

Tutti i siti Sky