Caricamento in corso...
16 maggio 2009

Giro, Horrillo cade e finisce in un burrone. E' grave

print-icon
ped

Pedro Horrillo Munoz

Lo spagnolo Pedro Horrillo Munoz, della Rabobank, è caduto nella discesa del Culmine di San Pietro, nel corso dell'8a tappa del Giro. E' stato trasportato con l'elicottero all'ospedale di Bergamo. Il medico del team: "Situazione seria, è in coma indotto"

COMMENTA NEL FORUM DEL CICLISMO

Lo spagnolo Pedro Horrillo Munoz, che gareggia con i colori della Rabobank, è caduto nella discesa del Culmine di San Pietro, nel corso dell'8/a tappa del Giro d'Italia di ciclismo. Le sue condizioni sono apparse subito abbastanza gravi: il corridore è stato trasportato con l'elicottero all'ospedale di Bergamo.

Ha riportato un grave trauma cranico e toracico, oltre a numerose fratture. Lo si apprende dal 118 dell'Areu, l'azienda regionale emergenza urgenza. Per recuperarlo gli operatori dell'elisoccorso hanno avviato una particolare manovra con il verricello, a causa delle difficili condizioni del luogo. Il ciclista è infatti precipitato in una scarpata dopo una caduta di 70 metri.

Il ciclista sarà tenuto in stato di coma farmacologico per 24 ore. Lo ha detto il medico sociale del team
Rabobank, Geert Leinders. "La situazione è molto seria", ha affermato Leinders, "ma visto che si tratta di una caduta di oltre 60 metri la situazione non potrebbe essere migliore". Horrillo Munoz, ricoverato a Bergamo, ha riportato diverse fratture. Oltre a quelle riscontrate ad un femore, ad un ginocchio ed alle vertebre, il ciclista spagnolo ha subito una grave emorragia polmonare causata dalla frattura di alcune costole. "Al momento il problema più serio è la respirazione", ha spiegato Leinders, "ma la buona notizia è che gli esami al cervello e al cranio hanno dato esito negativo".

Tutti i siti Sky