Caricamento in corso...
17 maggio 2009

Horrillo per fortuna migliora: uscito dal coma artificiale

print-icon
ped

Il ciclista basco si è risvegliato dal coma artificiale nel quale era stato posto. E' in prognosi riservata all'ospedale di Bergamo

Si è risvegliato il ciclista basco caduto in un burrone nell'ottava tappa. E' ricoverato all'ospedale di Bergamo e si trova ancora in prognosi riservata. Intubato, ha la gamba sinistra in trazione a causa della frattura esposta del femore

COMMENTA NEL FORUM DEL CICLISMO

Migliorano per fortuna le condizioni di Pedro Horrillo Munoz, il corridore della Rabobank che ieri, nel corso dell'8a tappa (la Morbegno-Bergamo), è volato giù da un burrone, nella discesa del Culmine di San Pietro, dov'era posto il primo dei due Gran premi della montagna. Il ciclista basco si è risvegliato dal coma artificiale nel quale era stato posto. E' ricoverato all'ospedale di Bergamo e si trova ancora in prognosi riservata. Intubato, ha la gamba sinistra in trazione, a causa della frattura esposta del femore.

Horrillo ha comunque ripreso conoscenza e parlato perfino con i medici. Nei prossimi giorni verrà operato. Horrillo è stato anche visitato dal capo dello staff sanitario del 92° Giro d'Italia di ciclismo, Giovanni Tredici. Da un momento all'altro, lo sfortunato atleta della Rabobank riceverà anche la visita della moglie Lorena, già partita  dalla Spagna.

Tutti i siti Sky