Caricamento in corso...
20 maggio 2009

Mark se la ride: ho sentito il profumo della Milano-Sanremo

print-icon
cav

Mark Cavendish stappa giustamente lo spumante

Cavendish dopo la vittoria ad Arenzano: "La cosa più importante era passare il Turchino e l'ultima salita, a quel punto ho ripensato alla Sanremo che ho vinto. La squadra ha fatto un ottimo lavoro"

COMMENTA NEL FORUM DI CICLISMO

"La cosa più importante era passare il Turchino e l'ultima salita, a quel punto ho ripensato alla Milano-Sanremo (che ha vinto, ndr) e la squadra ha fatto un ottimo lavoro". Mark Cavendish divide con la Columbia High Road i meriti della vittoria nell'11esima tappa del Giro d'Italia. "Stamattina non ero sicuro del mio stato di forma- il commento di Cavendish- sapevo che sarebbe stato fondamentale non perdere terreno sul Turchino per potermi giocare la vittoria...".

Un successo arrivato al termine di una volata che ha fatto arrabbiare Petacchi, che ha puntato il dito contro Farrar, arrivato secondo, accusandolo di scorrettezze. "Non ho visto nulla, erano dietro di me, ho fatto il mio treno - commenta Cavendish - Io non avrei creato alcun problema ad Alessandro, ho fatto un buon treno e ho fatto la mia volata".

Tutti i siti Sky